22 luglio 2008

SARDEGNA 2008 - SANTA TERESA DI GALLURA E CAPO TESTA

Per farvi rosicare ancora un po', soprattutto se dovrete attendere ancora qualche giorno le vostre ferie, rimango "in zona" e vi faccio vedere qualche foto di Capo Testa, a 4 chilometri da Santa Teresa di Gallura.
Siamo andati a Santa Teresa il giovedì, giorno di mercato, e dopo aver comprato, tra le altre cose, vini, formaggi e salumi strepitosi, che stiamo ancora "sgranocchiando" (proprio oggi a pranzo un fantastico filetto di cinghiale dentro una rosetta...), siamo andati a mangiare alla Lampara, sulla strada che dal paese, in verità abbastanza anonimo se non proprio bruttino, conduce al porto turistico. Da ricordare, assolutamente, un'ottima pasta con sugo di granchi (in un rapporto di 40 a 60 !) dolcissimi, un'altrettanto ottimo carpaccio di tonno ai 3 pepi e la migliore seada mangiata in Sardegna, piena di formaggio e ricoperta di un miele d'acacia profumatissimo.
Dopo pranzo siamo andati a farci bloccare la digestione, vista la bellezza estrema del posto, a Capo Testa: noi eravamo sul centrale di tre promontori a picco su due calette dall'acqua di un colore inverosimile, come inverosimili erano i graniti che ci circondavano. Un posto mozzafiato... non ci credete ?!?........
La caletta di destra...
...e quella di sinistra...
Vedete nella foto qui sotto una "mezzaluna bianca" nell'angolo in alto a sinistra? Era l'ombrellone di una famigliola di tedeschi....
NO.... NON E' UN FOTORITOCCO !!!! E non utilizzo neanche dei filtri...
I COLORI, SOTTO DI NOI, ERANO PROPRIO QUESTI !!!
Perfino le farfalle si fermano ad ammirare il panorama
Potevamo non autoscattarci una foto-ricordo ?

Peccato che ad un certo punto siamo stati trattati come "'a munnEzza" (come ha corretto Lydia) a Napoli: è dovuto intervenire in massa l'esercito per costringerci ad andar via da quel posto meraviglioso.....

Posta un commento