29 settembre 2011

MATTONELLA DI PATATE VIOLA, SALMONE E MELAGRANA

Finalmente la Befana si è ricordata, anche se con qualche mese di ritardo, di un desiderio che avevo espresso tempo fa: provare le patate viola, che mi incuriosivano molto per il colore e per il sapore più delicato e dolce delle patate normali.
Quindi, sempre la Befana, per farsi perdonare ha pensato di mandarmi un suo emissario (che befanesco proprio non definirei) con tre chiletti delle suddette patate, arrivate dritte dritte dalla Val Trebbia.
Subito si sono messe in moto le rotelle (almeno le poche rimaste funzionanti) per pensare a cosa realizzarci: volevo provare (sia a livello cromatico che gustativo) un abbinamento di queste patate con del salmone ed ho optato per la cosa più semplice possibile per gustarne il sapore quasi al naturale.

Per questo la quasi logica conseguenza è stata questa

MATTONELLA DI PATATE VIOLA CON SALMONE E MELOGRANO

IMG_0060

INGREDIENTI (per 4 persone):
600 gr. di patate viola
300 gr. di salmone affumicato (ma poi dipende dai gusti)
Chicchi di melograno
Foglioline di aneto
Olio extravergine di frantoio
Sale
Pepe


PROCEDIMENTO: ho sbucciato, tagliato a pezzettoni e cotto in acqua leggermente salata le patate (vi stupiranno con effetti speciali tingendo l’acqua di un tenue colore turchese/azzurrino).
Una volta cotte (per circa 20 minuti), e dopo averle lasciate asciugare in uno scolapasta, le ho schiacciate con lo schiacciapatate forato ed ho aggiunto al composto una grattatina di pepe nero e qualche fogliolina di aneto passata finemente a coltello.
Quindi ho messo il composto in un coppapasta, l’ho guarnito con delle “roselline” di salmone affumicato, grani di melograno, un’ulteriore grattatina di pepe e un filo di olio d’oliva di frantoio umbro.

Tutto qui ! Facilissimo, veloce e gustoso.
Confermo la delicatezza del sapore delle patate viola ed anche il fatto che siano leggermente più “farinose” delle altre.
Quindi…. avanti con la prossima idea !

IMG_0064

14 commenti:

Saretta ha detto...

Visto che qui a MIlano la Befana manco la vediamo...devo interpellare Gesù Bambino?Bah, chiederò a Santa Lucia come quando ero bambina ;)
Gran bel piatto Jajo, i piatti sono sempre più raffinati, compliments!;)

Giulia ha detto...

Che spettacolo!!! Certo che le idee non ti mancano, complimenti!
baci

gio ha detto...

wowww ...sono le mie ; )) Gio

JAJO ha detto...

SARETTA: grazie! Sono sicuro che Santa Lucia o chi per lei esaudirà i tuoi desideri :-D

GIULIA: ma è una cosina semplice semplice :-)

GIO: allora grazieeee !!!!

arabafelice ha detto...

Una ricetta splendida e, che dire...se le Befane somigliano tutte a Giulia...;-)

Giò ha detto...

grazie a te in quanto le mie fatiche sono servite a creare un prodotto di qualità che è diventato eccellente grazie alla vostra fantasia e capacità culinarie ...
http://sites.google.com/site/lepatateviolagio/

JAJO ha detto...

STEFANIA, i tempi cambiano: le befane erano nere e brutte e portavano carbone... ora sono rosse e portano patate hahahahaha

GIO': allora correggo subito il post e ti linko :-D

Rossella ha detto...

Bravissimo. Una grande bella idea. La befana in anticipo o ritardo, a seconda dei punti di vita, non ha intralciato la tua fantasia.

BARBARA ha detto...

Un piatto e una presentazione da vero gourmet!

agavepalermo ha detto...

Che bello, sembra un quadro!

Kiara ha detto...

Pensa che in Val Trebbia io ci vado a prendere il sole... tu le patate viola! Ahahahaha! bellissima la ricetta e stupenda la presentazione!

TuristadiMestiere ha detto...

ma che creatività...a me verrebbe fuori una coriandolata pazzesca, ne sono certa :P

Ancutza ha detto...

ma che bella presentazione, complimenti! e che dire delel patate viola: coincidenza, anch'io le ho trovate per la prima volta la scorsa settimana e proprio stasera ho deciso di usarle...ma in una preparazione dolce, vediamo se viene qualcosa di comemstibile:)... secondo te ci stanno? e tengo un pò per questo piatto salato, slurp:).

JAJO ha detto...

ROSSELLA: grazie, hai visto che Befana ? :-D

BARBARA: ma dai, mi fai diventare rosso :-D

EVELIN: questo è uno dei complimenti migliori (detto da una pittrice poi... :-D)

KIARA: ora hai una scusa in più per andare in Val Trebbia :-)

TURISTADIMESTIERE: solo un po' di cura in più: basta poco, che ce vo' ?! :-D

ANCUTZA: ho visto, ma purtroppo non posso consigliarti. Però penso che si prestino bene per dei dolci visto che il loro sapore è più delicato delle patate "normali".