09 novembre 2010

INSALATA DI POLPO, PATATE, OLIVE E CAPPERI

Ogni tanto bisogna pur rimettere piede in cucina e qui, tra bozze di libri da correggere, foto da scattare, box da traslocare, da un po' non si cucina: allora, per riprendere confidenza con l'ambiente, tanto per dire... "c'è quel polpetto che dorme in freezer da un mesetto..."
E allora via...
tanto fa ancora un caldo boia, anche se siamo quasi a metà Novembre: cerchiamo di ricordarci dov'è l'aceto e vediamo di preparare, una

INSALATA DI POLPO CON OLIVE, CAPPERI E PATATE

DSCF3976

INGREDIENTI (per 4 persone):
1 polpo di media grandezza
4 grosse patate
olive nere (in quantità a piacere)
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 carota
2 creste di sedano
1 cucchiaio di aceto
olio buono
quattro pizzichi di: sale, pepe, origano, finocchietto selvatico

PROCEDIMENTO: DAAAIIII... E' FACILISSIMO, non ci sarà mica bisogno che ve lo spieghi davvero ? Vabbe', se insistete...
Dopo aver lessato "al dente" le patate mettiamo a mollo nella stessa acqua (fatta raffreddare una ventina di minuti ed alla quale avremo aggiunto un cucchiaio di aceto di vino bianco) il polpetto; portiamo a leggero bollore e lasciamolo in pentola ancora per una mezz'oretta, facendolo poi freddare nella sua acqua di cottura per un'oretta almeno.
Nel frattempo tagliamo a dadini le patate, le carote, il sedano ed aggiungiamo olive e capperi (dopo averli dissalati in uno scolapasta con un filo d'acqua corrente).
Tagliare il polpo a pezzetti grandi quando i dadini di patate e le olive, amalgamare il tutto, condire con olio (toscano), sale (di Cervia), origano (siciliano) e finocchietto selvatico (umbro).
Il piatto "poliregionale" è pronto: munitevi di tante fette di buon pane casereccio...

P.s.: ah... vi assicuro che non era il POLPO PAUL !

12 commenti:

arabafelice ha detto...

Ora che so che non e' il polpo Paul lo mangerei meno volentieri ahahahaah :-)

Masterchef ha detto...

buonissima fresca e ricorda tanto le giornate estive.....pero' anche di inverno in monoporzioni come antipasto ci sta benissimo...complimenti

Lydia ha detto...

Mannaggia, sono digiuna, ho fame e voglio l'insalata di polpo con le patate

Luca and Sabrina ha detto...

Ti abbiamo scoperto, anche tu hai un debole per il polipo in insalata, non siamo i soli, ma noi lo mangiamo quando ci prende la voglia, anche in pieno inverno. Davvero lì da te fa un caldo boia? Quindi niente cappotto e i denti che la mattina battono per il freddo? Noi siamo passati in fretta dalle mezze maniche al cappotto, a distanza di un paio di giorni, senza mezze misure.
Ci andiamo a riguardare la foto del polipo prima di chiudere, qua siamo dipendenti!
Baci da Sabrina&Luca

La cuoca Pasticciona ha detto...

Ho sempre fatto il tipica e normalissima insalata di polipo con patate ed olive, ma la tua vedo che hai aggiunto una carotina e anche il sedano.. mi sa che presto proverò la tua versione perchè non ci avevo minimamente pensato..

bussola ha detto...

e chi ce lo assicura che non era il polpo santone????

quando ero piccola e mia madre pescava i polipi... io e mia sorella ci attaccavamo ai tentacoli crudi poco dopo averli pescati....
a casa arrivavano sempre monchi

Saretta ha detto...

Questa è una "signora "insalata di polpo, mitico come sempre jajo!!

Claudia ha detto...

Ahhhhh Jà.. eccertto che dovevi spiegare il procedimento.. noi siam de coccio sa???? No a parte gli scherzi.. la fai come me.. in più aggiungi i capperi.. bella idea.. da provare!!! baci e buon w.e. .-)

iaia ha detto...

Ciao,piacere di conoscerti...sono romana de Roma e soprattutto romanista anch'io!a presto!

JAJO ha detto...

STEFANIA: ma lo sai che anche io ?! hahahaha

MASTERCHEF: uno deve pur ingegnarsi per portarsi il pranzo in ufficio, anche in inverno :-) Scherzi a parte penso che anche in inverno sia "uno sprazzo di estate".

LYDIA: al mercatino di Natale dovrei portarlo, dici?

SABRINA & LUCA: fa ancora caldo, dopo una settimana... sembra quasi Pasqua più che Natale :-D

VALENTINA: prova, dai... e mi raccomando i capperi ;-)

BUSSOLA: quello penso abbia fatto la sua "finaccia" da tempo :-)
Ma "eri" un maschiaccio !!! :-D

SARETTA: grazieeee !!!!

CLAUDIA: sarà che Natale si avvicina e sono più buono hahahahaha

IAIA: benvenuta ! La donna perfetta !!!! :-)

Gunther ha detto...

si impara sempre qualcosa io usavo due pentole diverse per lessare patate e polpo e non ho mai messo olive e capperi, la prossima volta ci provo, tempo ha avevi proposto le zeppole al polpo mi sono venute magnificamente

JAJO ha detto...

Ciao GUNTHER: l'espediente di cuocere una cosa "nell'acqua di un'altra" lo uso ogni tanto anche cuocendo la pasta nell'acqua dove ho lessato delle verdure con le quali la condirò, tanto per dare più sapore alla pasta stessa :-)
Ottime quelle zeppole, in effetti il consiglio veniva da un "esperto" napoletano che le ha fatte per anni :-D Ti consiglio di farle con scampi e gamberi perchè verranno ancora più saporite :-)
Ciaooo