19 luglio 2009

GIRANDO PER ISCHIA: IL PARCO RAVINO

E si, Ischia non è solo mare, terme, cibo e vigneti a terrazze. Tra un bagno di sole ed un fango termale ci si può ricreare lo spirito anche in altri modi: uno di questi, dopo aver visitato il Parco della Mortella ad Ottobre 2007, è visitando i GIARDINI RAVINO. I Giardini Ravino sono un non grandissimo ma meraviglioso parco botanico dove, tra piante cactacee e succulente, si può ammirare anche il "Pino Wollemi", una specie che si riteneva estinta da circa 90 milioni di anni. In particolare se ne fa risalire la riscoperta al 1994, sul fondo di un canyon del Wollemi National Park, sulle Blue Mountains australiane. Da quel momento si sta cercando di farla riprodurre ma si stima che al mondo ne esistano tuttora meno di 100 esemplari.
Noi abbiamo approfittato di una giornata inizialmente con un po' troppe nuvole, poi apertasi ad un gran sole, per visitarlo. Il parco offre, frammiste alle piante, anche delle opere d'arte scultorea e delle riproduzioni in terracotta.
Volete venire con noi ? Prego.....

All'entrata ci accolgono degli elegantissimi pavoni bianchi (maschi)
(dentro il parco ve ne sono anche altri, addirittura con dei piccoli)

L'impatto visivo è notevole e ci stupisce come delle apparentemente "semplici" piante grasse possano attrarre così l'attenzione ed appassionare

Qui sopra a destra un "abbraccio" un po' doloroso...
Ma i Giardini Ravino non sono soltanto piante grasse...
Un dragone cinese guizza tra le cactacee...
E non incontriamo soltanto animali finti...
La vita e la morte si alternano (qui sotto lo "scheletro spugnoso" di una succulenta)
Un cespuglio che sembra il "Cugino Itt" della Famiglia Addams ed altre curiosità


Una coreografica pianta (una palma?) si presenta con un fiore meraviglioso e vellutato e, dopo di lei,....... TOPOLINO !!!
Queste piante continuano ad ammaliarci, in terra ed in cielo...
Troviamo anche degli emuli del Ku Klux Clan e ...una pianta "castrata"
I colori che regala questo parco uno non se li aspetta da cactus e piante grasse;
addirittura dei cactus che sembrano pupazzi del Muppet Show ci regalano un sorriso!
Tra le piante grasse (e due tronchi che... si fanno il solletico) un pavone con i suoi piccoli



Vi consiglio di farci una capatina, tra un bagno abbronzante e l'altro; d'altronde la sera, nei mesi di luglio ed agosto, nel parco illuminato vengono allestiti spettacoli di musica e di teatro.

Potreste anche approfittarne per riportare un cestino... di fiori alla suocera hehehehehehe

12 commenti:

Solidea ha detto...

OOOOOOOOOOOOOOOOHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!!
Che bellooooooooooooooooooooooo!!!
JAJO...facci "sognare"!!

Luca and Sabrina ha detto...

JaJò, noi ce lo siamo persi ad Ischia questo parco, non sarà enorme, ma è davvero una meraviglia. Fin dall'inizio, perchè non avevamo mai visto dei pavoni bianchi, ti confessiamo la nostra ignoranza...nemmeno sapevamo che esistessero! Sono eleganti, sono stupendi! Poi una cosa, non mi è sfuggito quel piccolo geco, l'hai fotografato per me, vero? Mi affascinano ed al tempo stesso ne ho un po' paura, fatto sta che ogni volta che ne ho visto uno, non sono mai riuscita a fotografarlo. In Tunisia scappavano velocissimi appena avvertivano il minimo avvicinamento. E tu come hai fatto? Forse i gechi nostrani sono più socievoli! Il cestino di fiori alla suocera è veramente un pensiero carino, non avevamo dubbi circa la tua sensibilità! :-DD
Baci e buon lunedì!
Sabrina&Luca

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Foto bellissime!
Hai colto dei particolari davvero favolosi con ogni scatto

robertopotito ha detto...

è un paradiso,,,mai stato ad Ischia...
grazie del reportage, ma ti prego cambia la foto del profilo!!!!

Paola ha detto...

Pure il parco avete visto??? Bello vero?? Troppo carina la piantina di cactus, l'hai portata a tua suocera??:))

Saretta ha detto...

Mamma mia che bello!!!e se non sbaglio c'era anche il plumbago a far capolino tra le foto!:D
Mi fai venir sempre + voglia di visitare ISCHIA..
GRAZIE!

Ady ha detto...

Purtroppo non riesco a vedere alcune foto, magari provo ad aggiornare, i pavoni bianchi sono bellissimi peccato non vederne la coda.
Un bacione

furfecchia ha detto...

Ma che foto bellissime! vien proprio voglia di visitarlo!

Antonella ha detto...

Ma quanto avete girato???
Mmmmhhh musica e teatro eh? Niente giostre? :D hahahahha...scherzoooo!!!
Bellissime foto!

JAJO ha detto...

SOLIDEA: le vacanze fanno sempre sognare, con quei colori poi... :-D

L&S: io i pavoni bianci li avevo visti già a Pallanza, addirittura in cima agli alberi a 15 metri d'altezza !!! Uno spettacolo !
A Stromboli ti servirà la calcolatrice per tenere il conto dei gechi :-D

ELISA: grazie, la frequentazione di alcune foodblogger ottime fotografe allora da i suoi frutti :-D

ROBERTO: DEVI andarci, con le socie che hai poi....
NOOOO: QUELLA foto non si tocca hahahahaha

PAOLA: no, la suocera vuole solo generi alimentari :-D

SARETTA: E si... c'era anche lui :-D

ADY: prova a cancellare il link al mio blog nella cartella dei cookies :-(
Erano "scodati" purtroppo :-D

FURFECCHIA: grazie, te lo consiglio !

ANTOOO: ma se siamo stati buonini buonini :-D
Le giostre erano a poche centinaia di metri dall'uscita del giardino :-PPPPPPPP

JAJO ha detto...

....e poi tu pensa alla sedia del dottore hahahahahahhaahha

kemikonti ha detto...

Questo post è bellissimo!
Un saluto
Kemi