11 luglio 2009

CILIEGIE PER LA ROSSA

Per partecipare alla raccolta di Giulia ho preparato (come un paio d'anni fa) un clafoutis di ciliegie.
La ricetta? Ho praticamente fatto un miscuglio tra tre o quattro ricette che avevo...:

500 grammi di ciliegie denocciolate
3 uova + 1 tuorlo
120 grammi di zucchero
80 grammi di burro
70 grammi di farina ed altrettanti di fecola di patate


Ho imburrato una pirofila del diametro di 26 cm. e l'ho spolverata con dello zucchero a velo, ho denocciolato tutte le ciliegie, e le ho messe nella pirofila. Ho poi sbattuto con una frusta a mano le 3 uova con il tuorlo, lo zucchero, le farine ed il burro. Ho lasciato riposare un paio di minuti e poi ho versato la crema liquida nella pirofila. Ho infornato per una ventina di minuti nel forno preriscaldato a 180°. A fine cottura ho spolverato la superficie superiore con un po' di zucchero a velo.

P.s.: a dir la verità ho fatto un errorino che avrei dovuto/potuto evitare: ai tuorli d'uovo non ho tolto la pellicina ed il clafoutis aveva un retrogusto un po' frittatoso... ma ai più è piaciuto lo stesso.
La prossima volta devo ricordarmi dei consigli di Lory (che così spiega il procedimento del "denudamento del tuorlo": "Non ho mai amato il retrogusto di uova. Sino a quando un paio di anni fa,nel sito di Coquinaria leggo che una ragazza suggeriva di spelare il tuorlo per far sparire l'odore dello stesso da creme, prepazioni varie,e nn solo,ma anche da piatti bicchieri ecc. ecc., avete presente l'odore di "freschino" che lasciano le uova? Spelare il tuorlo??? Questa poi, proprio non la sapevo. Non vi nascondo che la cosa mi lasciò alquanto dubbiosa, sino a quando presa dalla curiosità non provai a fare una cosa, presi un bicchiere vi spatasciai dentro un tuorlo, ne presi un altro e lo adagiai nella mano sinistra, poi delicatamente lo alzai e con le dita della mano destra ruppi il sacco (da sotto) che contiene il tuorlo, facendo scivolare l'uovo dentro il bicchiere, mi restò in mano una piccola sacca, come fosse un palloncino sgonfiato avete presente? Tolsi poi il tuorlo da ognuno dei bicchieri ehhh sorpresa:nel bicchiere dal tuorlo spelato nessun odore, niente di niente, giuro; nell'altro un odore di freschino da morire. Perciò incominciai ad usare questo sistema ogni volta che non volevo che le mie creme o preparazioni avessero quel retrogusto marcato di uova".
Posta un commento