20 settembre 2008

DEJA VU

E dopo il tanto peregrinare per le italiche terre, testimoniato dai post precedenti, eccoci di ritorno.... in cucina (Miss permettendo).
Se c'è una cosa cui non so resistere quella è la mozzarella (anche se per due mesi dovrei starne alla larga). Ma per preparare questo piatto non potevo ometterla, la Miss mi perdonerà questo piccolo sgarbo...
In effetti le ultime tre cose che ho preparato sono un deja-vu dell'estate: le ho infatti ammirate in questi mesi sui blog di tanti "amici di tastiera": queste sono le mie versioni....
MELANZANE CAPRESI
2 melanzane di media grandezza tagliate a fette di 1 centimetro circa;
1 fior di latte ridotto in dadolata;
1 barattolo di pomodoro in pezzettoni;
2 cucchiai di capperi di Lipari sotto sale;
una decina di olive di Gaeta;
origano.
Praticamente ho già detto tutto: si affettano le melanzane e, dopo averle salate e messe a spurgare una mezzora, si bagnano con una cucchiaiata di pomodoro a pezzi e si guarniscono con dadini di mozzarella, capperi, olive tagliate in quattro, una "nevicatina" di origano ed appena qualche goccia di olio. In forno per una mezz'ora (dipende dallo spessore delle fette) a 180/200°. P.s.: ho evitato il basilico perchè l'ho appena trapiantato e non mi andava di traumatizzarlo subito (voi, se volete, mettetecelo, preferibilmente a crudo).
INSALATA DI POLLO LIGHT
(copiata dall'amica Fabiana)
4 o 5 fette di petti di pollo abbastanza spesse;
1 vaschetta di Songino (o Valeriana) e di Radicchio Rosso;
1 vasetto di "carpaccio di carciofini";
maionese fatta in casa (1 uovo, 125 ml. di olio, il succo di mezzo limone ed un pizzico di sale).
Si scottano alla piastra (o in una padella antiaderente) i petti di pollo, lasciandoli morbidi, e si tagliano a dadini; si aggiungono le insalatine, i carciofini e, facoltativi, un paio di cucchiai di pinoli o di gherigli di noce in granella. Un pizzico di sale ed un filo d'olio rifiniscono il tutto. Se volete potete aggiuntere un giro di cucchiaino della maionese montata un po' lenta, come fosse una salsa greca.
P.s.: anche qualche dadino di mela non troppo matura non ci sta affatto male....
PANE DI SEGALE AI MILLE SEMI
Per riprendere confidenza con la panificazione, ed in attesa, magari, di cimentarmi nell'allevamento di un bambino in frigorifero, ho utilizzato le farine già miscelate della Lidl. Ho utilizzato la farina per fare il pane ai cereali (con semi di girasole e lino), cui ho aggiunto 3 cucchiai di semi di sesamo (sia bianchi che neri), 3 cucchiai di semi di zucca capati ed un cucchiaio di granella di noci e mandorle dolci. Per la cottura ho utilizzato il metodo "della pentola", che si usa per il pane senza lievito. Mi è rimasto un po' "umido" all'interno, perchè ho fatto una cottura unica in pentola invece di tirarlo fuori a mezza cottura, ma garantisco che era proprio buono.

22 commenti:

Prez ha detto...

ehm ma i carciofini sono sotto olio?
siamo sicuri si possano definire light?
cmq non ti preoccupare che in ogni dieta c'è il momento della trasgressione. ottima l'idea delle melanzane.

JAJO ha detto...

Ciao PREZ, puoi sempre sciacquarli hehehehe Io li ho scolati bene :-D

Alex e Mari ha detto...

E con la maionese come la mettiamo?! Le melanzane te le copio al più presto, posso farle come piatto unico. Le farine della Lidl sono ottime. Poi se mi presenti quel pane con un salamino e dello speck ... mi vuoi male.
Bacioni, Alex

JAJO ha detto...

Ciao MEIN LIEBES,
il salamino era "very original" austriaco, affumicato... buonissimooooo :-D
L'altro era un pezzo di filetto di prosciutto di cinghiale del Trasimeno :-D
La maionese? Ne ho messa giusto un cucchiaino scarso a filo la prima volta, per assaggiarla :-DD

lydia ha detto...

E bravo!!! Sei tornato sui fornelli.
Ma a proposito di miss..., da quanto non ti pesi?

JAJO ha detto...

Ciao LYDIA, veramente.... da ieri: ma non vi dirò mai il peso hahahahaha

Lo ha detto...

dai dai dai ...metti il bambino in frigorifero....vedi se mi avvisavi da Angera potevo lanciarti un po' della mia pasta madre quando eri ad Arona....ahahha ;)

JAJO ha detto...

LO, grazie della proposta: magari per il prossimo anno, visto che abbiamo intenzione di tornare in zona (ottima occasione per conoscersi :-D).
Temo, purtroppo, che il "bambino", pur se abituato a vivere in un frigorifero o in un forno, non sarebbe sopravvissuto a tre giorni con la suocera hahahahaha

Lory ha detto...

Trtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtt
Miiiiiii ma perchè ?? ;-((
Uffi come è diffcile entrare qui,però io nn mollo ehhh aspetto mezz'ora e poi ti scrivo..ahahahah!
Senti quel panone li,sai quanto è buono con un pò di marmellata di mirtilli e burro di montagna ;-)
Ne vuoi?
Bene venite a prendervelo!!! ;-)

Anonimo ha detto...

aho'OOOOOOO MA LA VUOI FINIRE DI MANGIAREEEEEEEE????? Peccato che ho appena finito di parlare con la miss.... altrimenti l'avrei avvertita!
Allora: le mele-anziane non le devi mangiare!
la mozzarella per te e' veleno
la majonese poca o tanta non devi nemmeno sapere che esista.....
guarda l'unica cosa che ti passo e' il pane.... ma il salamino .... e no eh.....
Piantala e fai il serio....
Vittoria stamattina e' uscita con il portachiavi ganzo..... grazie ancora!
Bacio a Claudia - a te .... NO!!!!
Raffa

JAJO ha detto...

LORYYYY: Marmellata di mirtilli? Corrooooooo !!!! Per il burro ho ancora quello fatto da me, posso farti risparmiare :-D
Purtroppo forse è lo stesso problema per cui, a volte, al posto delle fotografie del tuo blog c'è uno spazio bianco con su scritto "the picture is non available" :-((( (la settimana scorsa dall'ufficio ci mettevo un po' a caricare la pagina mentre, da casa... un attimo...). E non penso dipenda dalle foto perchè quelle del tour padano le ho caricate con i link da Flickr e non direttamente sul sito: non dovrebbero prendere tutto questo spazio.... Misteri telematici (ma forse dipende da un attacco di virus che la settimana scorsa ha colpito email ed internet di molte aziende).
Tu, però, continua ad insistere, ti prego :-D
Un bacissimo, Jacopo

RAFFAELLA: ma la pianti TU di importunare la MIA MISS di prima mattina ? hahahaha Vabbe', ma io ieri mi sono limitato ad una scodellona di cous cous di pesce :-D (Lory, ho comprato la semola e ti prometto che la prossima volta lo "incoccio" personalmente e non compro quello gia pronto :-D)

barbara ha detto...

Bel deja vu.. in particolare quel pane è davvero splendido!

Luca and Sabrina ha detto...

Indovina chi viene a cena???!!!
JaJo, se il menu è questo mi autoinvito! Ho un debole per le melanzane filanti e saporite! Ma anche per l'insalata di pollo con l'aggiunta di carciofini che non ci penso nemmeno a lavare, li scolo quel tanto che basta! Stasera ti copio le melanzane, siamo appena tornati dall'Umbria, da Orvieto, dove abbiamo passato il fine settimana e quelle meravigliose fette di melanzana sono l'ideale per cena, come posso ringraziarti per l'illuminazione? Quanto al pane, che bella e ulteriore sorpresa!
Baci da Sabrina
Sabrina&Luca

JAJO ha detto...

BARBARA: grazie, è anche buono con tutti quei semini :-D

SABRINAAAAA: ma vuoi chiedere !?!?!? Ad Orvieto sono di casa (magari ci saremmo potuti anche conoscere piuttosto che in quell'altra occasione :-D) E poi potevo darvi delle dritte su curiosità da vedere in zona e sul dove mangiare o dormire :-D La prossima volta fatti sentire prima :-)

P.s.: neanche io ci penso minimamente a sciacquare i carciofini :-D

Maya ha detto...

Simpatico questo Blog!!! qui sopra mi piace tutto!!!!! il pane con tutti quei semini sembra quello dell'ikea.. lo voglio provare.. almeno tu hai scritto gli ingredienti in italiano.. con lo svedese ho diversi problemi!!!eheheh
Ciao a presto

JAJO ha detto...

Benvenuta MAYA, mi fa piacere ti sia piaciuto il mio blog, ed il mio pane ai "semi rivisitati" :-D
Ti confesso che con lo svedese ho problemi anch'io :-D

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ohhhhh ma quante delizie !!!! Quelle melanzane poi sono la mia passione! Un bacio Laura

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Uhhhh non avevo ancora visto le foto del pane!!!! Fantastico! Aribaci Laura

barbara ha detto...

Madoooonna Jajo... ho la bavetta alla bocca. Tutto troooooppo buono!
Rubo un po' di tutto, posso?
bacioni.
bab

Luca and Sabrina ha detto...

JaJo, la prossima volta ti chiederò sicuramente! Ma lo sai che in un negozio abbiamo visto i gioielli di Nicla!!!!!!!! Ci torneremo ad Orvieto perchè ci è piaciuta tantissimo, ti chiediamo già da ora qualche dritta sui ristoranti e su un posto dove dormire.
Oh, volevo dirti che c'è un premio per te!
Bacio e buonanotte
Sabrina&Luca

JAJO ha detto...

Ciao Sabri, intanto grazie del premio :-D
Purtroppo "quella" Nicla non è Claudia. Se cerchi Creazioni Nicla su internet troverai anche una creatrice di bijoux: evidentemente sembra un nome originale, in realtà è inflazionato :-D (anche se la scelta fatta da Claudia ha una motivazione personale che nulla ha a che vedere con "l'altra" Nicla, scoperta, tra l'altro, successivamente....).

Per i posti dove dormire guarda qui (è solo a 15-20 minuti da Orvieto): http://www.pornelleto.it/
oppure qui (a 100 metri da casa nostra :-D http://www.countryhousemonteluce.com/chisiamo.htm )

Per mangiare: ASSOLUTAMENTE (!!!) da Patrizia (alias Lillo Tatini) a Panicale, sempre in zona Chiusi/Cetona: un ristorantino delizioso affacciato su una piazzetta con fontana del 1300 in un paesino fuori dal mondo (http://viaggi-cucina-e-io.blogspot.com/search/label/Lillo%20Tatini - ed a 10 metri avete le tele di Masolino da Panicale (appunto :-D).
Se riusciamo ad organizzarci ci andiamo insieme, altrimenti di' a Patrizia che sei amica di quella coppia di Roma che ha casa al Porto (è una frazione della zona).

Comunque basta scorrere il blog: ho parlato di decine di luoghi tra Umbria e Toscana che meriterebbero una visita :-D

Lo ha detto...

....in effetti con la suocera non ho mai testato! ;)