11 settembre 2008

2008: ODISSEA TRA I PARENTI (5) Isola Bella

Tra un parente e l'altro ci siamo anche ritagliati una bella passeggiata all'Isola Bella, quasi interamente occupata dallo splendido Palazzo Borromeo e dai suoi giardini all'italiana a picco sulle acque del lago Maggiore. Lasciato il Sacro Monte con la statua del Sancarlone ci imbarchiamo su uno dei tanti battelli che in pochi minuti raggiungono le Isole Borromee
(vi consiglio di imbarcarvi sempre da Stresa, in quanto lì c'è il maggior transito di battelli). Per questa volta, avendo impegni nel pomeriggio, ci accontentiamo di visitare soltanto l'Isola Bella (o Isola Inferiore), che comunque merita le sia dedicata una buona giornata.
Dal battello possiamo ammirare ancora meglio le ville e gli alberghi della costa di Stresa (anche se devo confessare che fanno più "impressione" dalla passeggiata del lungolago, da dove si può ammirare meglio la loro maestosità ed il loro sfarzo).
E dal battello si può già ammirare la bellezza della verdissima isola.
Dalle prime sale del palazzo si può avere un affaccio sull'Isola Superiore o Isola dei Pescatori.



Il Palazzo Borromeo, la cui costruzione iniziò nel 1632 per essere terminato negli ultimi anni del secolo, sembra una piccola Reggia di Caserta: sfarzoso e ricco di opere d'arte.
La collezione di burattini...
ed una parte, questa non visitabile ma ugualmente curatissima, del giardino...
Dopo i saloni e le stanze da letto si accede ad alcune stanze completamente tappezzate (notate la perfezione di pavimenti e soffitti) di ciottoli e sassi policromi: si dice siano state allestite dai popolani di stresa e dei dintorni che a Palazzo Borromeo trovarono rifugio durante la peste che colpì quei luoghi alla fine del 1600: per sdebitarsi con i Borromeo e per ingannare il tempo crearono queste 5 sale.
La lunga sala degli arazzi... ...poi, attraversata la lunga serra, si arriva ai giardini all'italiana, popolati da decine di pavoni bianchi, perfettamente a loro agio tra i turisti. Questa volta non mi sembra di esagerare: il luogo è realmente incantevole...
Usciti dalla villa una veloce passeggiata tra le bancarelle e poi via, sul battello, verso l'ultima tappa.
Posta un commento