19 agosto 2009

VOLTERRA ANNO 1398 - CURIOSITA' E CONTAMINAZIONI

Nei fine settimana di metà agosto Volterra torna indietro di circa 600 anni, precisamente all'anno 1398 (perchè la prima rievocazione storica si è svolta nel 1998 e, da allora, il nome della manifestazione è rimasto lo stesso: Volterra a.D. 1398).
Passeggiando per le vie della cittadina è curioso vedere giostre, tornei, cortei, duelli, personaggi vestiti con abiti medievali, compagnie di musici e di saltimbanchi (QUI il programma 2009); come se niente fosse questi personaggi in costume si agirano per negozi e vie nella più totale normalità ed è bello cogliere le contaminazioni del XXI° secolo su chi è tornato indietro nel tempo.... In questo post ve ne presenterò alcune, inseme a qualche curiosità di Volterra.

L'armaiolo, fornitore ufficiale di scudi e spade di legno per i bimbi
Figuranti, paesani e giocolieri...si aggirano per tutto il paese...
insieme a personaggi di varia umanità...
La rievocazione coinvolge tutta la cittadina ed i suoi abitanti che,
per alcuni giorni, tornano indietro nel tempo di 600 anni vestendo,
malgrado il caldo atroce di questi giorni, i panni medievali
(molti anche i personaggi con vesti di velluto o corazze in cuoio e metallo)
,
...chi più seriamente...
...chi meno...
D'altronde i costumi medievali si possono addirittura affittare in diversi punti di Volterra.
E molte sono le manifestazioni e le rievocazioni in programma...
con centinaia di paesani e figuranti arrivati da tutt'Italia, e non solo...
Non è quindi difficile vedere dei cortigiani
colloquiare con dei..... vigili urbani...

o piccoli guerrieri con scarpe da ginnastica
...o dei paggi/architetti...
..."madonne" con carrozzina moderna...
...pulzelle con gelato e busta del supermercato...o, addirittura, "Valentino Rossi" vicino ad un vessillo medievale
ed una rivenditoria di legumi al sacco con una "figura" che, certo, non
fa molto per non passare inosservata...
Capita, quindi, di incrociare "amenità" di ogni genere...
e si vedono i cavalieri esausti, a fine giornata,che bevono caraffe di vino rosso speziato con chiodi di garofano (ottimo)...
...mentre si da uno sguardo, nelle tante botteghe, alle meravigliose creazioni in alabastro
(anche se di provenienza spagnola, perchè quello che ha reso famosa Volterra,
per la sua lavorazione è oramai troppo pregiato e le creazioni avrebbero
costi troppo elevati: quindi la lavorazione a mano avviene ancora qui ma
con materiale per lo più di importazione spagnola)


14 commenti:

Saretta ha detto...

Ma quante ne sai Jajo?!Sempre cose interessanti ci fai vedere!
Grazie!
PS:sai che il mio plumbago è schiattato?Nonostante le scorte d'acqua i caldo infernale l'ha ucciso :(
Toccherà rimediare...

Mimmi ha detto...

Il cavaliere con le "crocs", il neonato "medievale" e la porchetta con gli occhiali da sole sono fantastici!!!
Per non parlare poi delle altre foto!
Il gelato di alabastro ce l'ho, lo compriedi (o comprotti?) anni e anni orsono a Roma.
Belle foto, bravo!

Ady ha detto...

Che meraviglia Jacopo, non sapevo di questa rievocazione, però che caldo con quei vestiti!!!
Un bacione

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Che meraviglia Jajo!! Quello che mi piace di questa rievocazione è che sono proprio i cittadini di Volterra a partecipare. L'impressione che invece mi ha dato il mercato medievale dove sono stata io è stata quella di persone appassionate in modo quasi maniacale, che vanno da un raduno all'altro con tutta la famiglia (i figli a volte non mi sembravano molto entusiasti). Per loro il Medioevo e le sue usanze sono proprio una filosofia di vita. Noi altri visitatori del mercato ci sentivamo degli intrusi.
Mentre il bello di Volterra è proprio il coinvolgimento di tutti.
Meravigliose foto.
Baci
Alex

Fra ha detto...

Volterra è splendida e credo che in questi giorni si sia tinta di una magia molto speciale. Adoro i mercatini medievali e le rievocazioni, grazie per queste bellissime immagini
Un abbraccio
fra

Luca and Sabrina ha detto...

Anche noi abbiamo assistito ad una rievocazione medioevale in un paesino sulle colline fuori Modena, piena d'atmosfera e molto ben organizzata, appena riusciamo ne postiamo le immagini. C'era anche un gran bel mercatino, dove vendevano anche abiti in stile medioevale, mi sono trattenuta, ma avrei voluto regalare a Luca una bella calzamaglia, lui la trova orribile al solo pensiero, ma io penso che la calzamaglia abbia il suo fascino! :-D
Baciotti da Sabrina&Luca

Solidea ha detto...

Mentre tu ci porti a spasso per l'Italia pensiamo a qualcosa di buono da offrirti al ritorno:)

JAJO ha detto...

SARETTA: avendo casa tra Umbria e Toscana di queste rievocazioni e sagre ce ne sono a centinaia... :-D
Mi dispiace: il plumbago è delicatissimo con il caldo (a me un particolare verme ha mangiato tutti i gerani scavandoli dall'interno dei gambi.... BASTARDO hehehehe)

MIMMI: e si, la porchetta faceva la sua... porca figura hehehehehe
C'erano delle lampade in alabastro meravigliose... le avrei prese tutte :-D

ADY: eppure tutti li indossavano con nonchalance, ne avessi visto uno solo sudare... :-O

LIEBES: ma in Germania? Perchè altrimenti tornerebbe un po' il discorso che mi avevi fatto tempo fa... Comunque anche lì avete delle fiere straordinarie (aspetto.... il tuo libro :-D)

FRA: grazie, io mi sono limitato a "cliccare" cercando qualche stranezza :-D

L&S: noooo !!!! Tu, in calzamaglia, potresti avere "il tuo perchè", ma Luca proprio vorrei evitare di vedercelo hahahahahaha Aspetto le vostre foto :-D

SOLIDEA: da voi avrei solo l'imbarazzo della scelta :-D

Jack ha detto...

Ciao Jajo! Complimenti davvero per le foto e per la descrizione.. mi sono piegato in due dalle risate!!

..Ora la parte dolente, devo correggerti su una cosa non vera che hai detto: chi vestiva medievale e soprattutto di velluto, è vero che portava gli abiti con nonchalance...ma questi manifestanti sudavano.. e come!!

io ne so qualcosa, dato che sono il cavaliere con il mantello nero che compare tra le foto :D

È stata davvero una sorpresa quando la mia ragazza (che quel giorno stava affrontando quella salita assieme a me..ed anche lei vestita in medievale) mi ha mostrato questo blog..anzi se per caso hai altre nostre foto posso chiederti di passarmele? ^_^

Ciau!

JAJO ha detto...

Ciao Jack, mi fa piacere abbiate gradito il post e grazie dei complimenti, che, in realtà, vanno fatti a voi tutti per la passione con cui vi "immergete" nell'atmosfera della Volterra medievale.
Non ho pensato che non soffriste il caldo, anzi, ma tra guerrieri in arme, sbandieratori e dame di corte non mi è capitato di vedere un solo figurante, anche alle 8 della sera, con l'espressione esausta o stravolto dal caldo: niente ! Attori perfetti ! :-D
Per quanto riguarda la foto io ho dovuto ritagliare il particolare dove appari tu perchè in effetti la tua ragazza si intravede appena dietro tre turiste, però mia moglie ne ha una in cui siete proprio in posa (anche se un po' in controluce). Se mi mandi il tuo indirizzo email a jajo68@virgilio.it ve le inoltro senz'altro.
E magari conto di incontrarvi il prossimo anno: magari vedrò di affittare un costume anch'io ^_^
Ciao, Jacopo

Ilaria ha detto...

Ciaooooo Jacopooo!!
Scusa l'intrusione nel tuo spazio virtuale in modo così improvviso e brusco...ma quando il caso ci si mette arriva l'assurdo.
Sono Ilaria la ragazza del tenebroso cavaliere (:P) Jack, che ha scovato il tuo blog...grazie ad una ricerca su google per vedere proprio se qualcuno avesse pubblicato materiale o foto della trascosa edizione di Volterra A.D.1398, 12a edizione..ed eccoci qua...ti lascio immaginare il mio restare sbigottita! Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che ancora apprezzano, come te e la tua famiglia, proprio questo genere di tradizioni.E ancor più per me romana de' Roma colma di piacere che dei siano dei miei cittadini a provare questo interesse, visto che da anni sogni la medesima cosa nella Capitale con nessun esito in proposito.
E così si emigra in Umbria e in Toscana.(ps: ho origini familiari in una cittadina umbra, Montefalco, dove ad agosto nello stesso periodo di Volterra, ogni anno rievocano la "Fuga de lu bove", per non parlare della vicina Bevagna con il "Mercato delle Gaite" di fine giugno).
Colgo l'occasione per informarti di un'altra iniziativa in costume sempre in Toscana: l'ultima settimana di ottobre, a Lucca vi è il Lucca Games&Comics, una sorta di Expocartoon o Romics che avevamo qui a Roma solo moooooooolto più bello. Infatti la fiera avviene per la città di Lucca e non in una fiera come da noi, e puoi incotrare milioni di ragazzi di tutta Italia e non solo, in veste COSPLAY!(dai fumetti/manga, passando per gli eroi dei cartoon o del cinema fino ai Giocatori di ruolo dal vivo in costume d'epoca!) Naturalmente ci saremo anche noi ;) Concludo qui, complimentandomi ancora per il tuo stupendo lavoro e seguiremo il tuo blog in futuro in modo da restare superinformati delle tue scoperte!

Ciauuuuuuuuuuuu ^_*

Ila

JAJO ha detto...

Ciao Ilaria, è stato un piacere "conoscervi" in abiti medievali :-D
Beh, che dire? Bellissime anche Montefalco e Bevagna !
A Lucca ci siamo stati 4 anni fa e ci piacerebbe tornare: perchè no in un'occasione come quella che tu ci hai anticipato ? Magari ci incrociamo lì davvero :-D
Grazie per i complimenti e, se dovesse venirti un po' di nostalgia di Roma, puoi fare una passeggiata nel mio blog "serio": civis romanus sum (basta cliccare sulla foto della Lupa che è nella colonna di destra del blog :-D
Ciaoooo
Jacopo

Ilaria ha detto...

Jacopoooooooooooooo!!
Stasera si inizia!! E noi ci saremo da domani in custume e domenica prossima^^
Sto parlando della Volterra Medievale 2010.
Come promesso non ho scordato di farti presente l'invito!
Se puoi fai un salto e stavolta devi vestirti anche tu.
Ti aspettiamo!!

Giacomo e Ilaria

JAJO ha detto...

Ciao ILARIA, ciao GIACOMO: purtroppo quest'anno non potrò esserci perchè saremo in ferie solo dal 4 settembre, ma per il futuro ho già pronta la calzamaglia e ci stiamo organizzando :-D
In bocca al lupo e... speriamo che non faccia troppo caldo, che i vostri vestiti mi sembravano belli pesantucci...
Ciaooo