29 agosto 2009

A SE'... ASSAGGIA 'ST'INSALATA: E' GRECA !

Come non citare il mitico Mario Brega per questa fresca insalata svuotafrigo ?



No, in effetti non è neanche greca (gli unici rimandi alla Grecia mi vengono dalla feta e dal cetriolo, che comunque si usa molto anche da noi, nelle insalate).
Con il caldo umido che c'è questi giorni a Roma, e con la convalescenza che va avanti, non mi va molto di preparare cose ai fornelli: ecco quindi un paio di ricettine da consumare rigorosamente fredde da frigo.

Per 2 persone:
3 piccole pere (di quelle gialline/verdine, sinceramente non ne conosco il nome della varietà ma sono quelle un po' "legnose", compatte);
un cetriolo di media grandezza;
delle olive nere;
un cucchiaio di pinoli e 3 o 4 noci;
una piccola fetta di feta;
olio, sale e pepe.

Ridurre feta, cetrioli e pere a dadini di circa 1/2 centimetro, tagliare le olive denocciolate in 4 e poi condire con olio, sale e pepe appena tritato; aggiungere i pinoli e i gherigli di noce sbriciolati con le mani ed amalgamare il tutto. Mettere il composto in due ciotoline di alluminio (coppette, cupolette, anche dei bicchierini... se volete) e ponete il tutto in frigo per una mezzora.
Al momento di servire capovolgere la coppetta su alcune foglie di insalatina mista, aggiungere ancora qualche goccia d'olio e mangiare bella fredda.

Eventuali varianti o aggiunte:
mele al posto delle pere
uvetta di Corinto
capperi
quel che preferite.....
Posta un commento