13 gennaio 2011

RICETTE DELLA CENETTA DI CAPODANNO 2010

Vi avevo promesso qualche giorno fa le ricette della cenetta di Capodanno.
Devo chiedervi scusa perchè in questi giorni sono stato lontano dal mio blog per terminare la stesura del libro che sto scrivendo con mio padre sulle Corporazioni e le strade dei mestieri di Roma: infatti ho appena fatto in tempo a postare la ricetta per il concorso delle verrine, come sempre in "zona Cesarini".
Eccomi quindi a rivelarvi la preparazione del menu; la prima ricetta arriva nientemeno che da Parigi, per cui ringrazio Edda ed ecco le:

IMG_5325

TARTINE AL CAVIALE DI ASPARAGI E LIMONE

INGREDIENTI (per un vasetto da circa 500 grammi):
un mazzetto (circa 500 gr.) di asparagi selvatici
il succo e la scorza di mezzo limone
3 cucchiai di olio extravergine
un pizzico di sale e di pepe

PREPARAZIONE: Ho tagliato a trancetti i piccoli asparagi selvatici che avevo comprato qualche tempo fa al mercato (e surgelato per "tempi migliori") e li ho scottati, con un bicchiere d'acqua scarso aggiustando di sale, per pochi minuti, meno di una decina.
Nel frattempo ho grattato il mezzo limone e ne ho raccolto il succo.
Ho frullato gli asparagi con il limone, l'olio extravergine ed il pepe, fino a ricavare una crema morbida. Ho fatto freddare ed imbarattolato, coprendo il "caviale di asparagi" con un cucchiaio d'olio (si conserva qualche giorno in frigo, comunque).

PANINI "PAC-MAN" AI CEREALI CON STROLGHINO DI CULATELLO DI ZIBELLO

Molto semplicemente confesso di aver utilizzato mezzo chilo di farina della Lidl ai cereali (il lievito liofilizzato è già miscelato nella farina). Ho impastato con circa 300 ml. di acqua tiepida per una decina di minuti e messo a lievitare per circa tre quarti d'ora. Ho poi rovesciato l'impasto sulla spianatoia e, oltre ad un piccolo filoncino, ho ricavato 6 panini tondi (la grandezza dev'essere poco più grande di una noce). Ho infornato per circa 25 minuti a 200° (togliendo i paninetti dal forno qualche minuto prima del filoncino) e, una volta freddi, li ho tagliati "a PacMan" farcendoli con delle fette di Strolghino di Culatello di Zibello.

In accompagnamento agli antipasti un flute di champagne con una quindicina di auguranti grani di melagrana.

IMG_5327

RISOTTO ALLO CHAMPAGNE E GAMBERI IMPERIALI

INGREDIENTI (per 2 persone):
mezza cipolla piccola
2 bicchieri scarsi di riso Carnaroli
due bicchieri di Champagne
un litro di brodo vegetale
4 gamberi imperiali
parmigiano
bu
rro
sale


PREPARAZIONE: Ho tritato a coltello la cipolla e l'ho fatta appassire in un tegame con il burro ed il primo bicchiere di champagne. Ho quindi versato il riso nel tegame facendolo tostare. Dopo un paio di minuti ho iniziato ad aggiungere il brodo vegetale, un mestolo alla volta quando il precedente era oramai stato assorbito dal riso. Dopo i primi tre mestoli di brodo, ed il secondo bicchiere di champagne, ho aggiustato di sale e portato a fine cottura, continuando ad aggiungere il brodo fino ad esaurimento (tenuto in caldo in un pentolino più piccolo nel quale avevo anche messo i gamberi imperiali che, quindi, si sono appena lessati).
Con l'ultimo mestolo di brodo ho aggiunto i gamberi al riso. Ad un paio di minuti dalla fine della cottura, dopo aver tolto i gamberi di nuovo, ho aggiunto una noce di burro ed un paio di cucchiai di parmigiano, mantecato e tenuto a fuoco spento un paio di minuti ancora prima di servire.
Una volta impiattato ho creato, con i rebbi della forchetta, un piccolo "cratere" nel riso in cui ho versato un goccio di champagne e guarnito con i gamberoni e bacche di pepe rosso.


IMG_5331

INSALATA DI MARE TIEPIDA

SIMIL - ULIASSI

INGREDIENTI (per 2 persone):
4 scampi medio-grandi
2 gamberoni imperiali
qualche cozza e qualche vongol
a
2 calamari tagliati ad anelli
4 seppioline
4 fettine di limone
un pizzico di sale e di pepe
2 pomodorini ciliegini freschi
2 pomodorini ciliegini essiccati
(tagliati finissimi)
un goccio di vino bianco ed un filo d'olio extravergine

PREPARAZIONE: Dopo aver pulito crostacei e mitili li ho sistemati, con il resto degli ingredienti, nel barattolo di vetro (potete utilizzare quelli per le conserve, con la guarnizione di gomma arancione, tanto per capirci, ovviamente dopo aver tolto la guarnizione, che altrimenti in forno fonderebbe; ma anche i barattoli dei sottoli, con il tappo a vite).
Chiudete i barattoli e poneteli su una teglia da forno, nella quale avrete versato qualche bicchiere di acqua, e cuocete quindi (una via di mezzo tra il vapore e il bagno maria) per una decina di minuti a 180°.
Lasciate raffreddare i barattoli per un minuto e serviteli, afferrandoli ed asciugandoli con un canovaccio, soltanto svitando il tappo: così i vostri commensali potranno godere del profumo di mare spigionato direttamente dal barattolino.

IMG_5340

PANNA COTTA AL CIOCCOLATO MODICANO E NOCE MOSCATA

INGREDIENTI (per 8 panne cotte):

500 ml. di panna
una stecca di cioccolato di Modica alla noce moscata
due cucchiai rasi di zucchero a velo

5 grammi di colla di pesce (2 fogli e mezzo)

una grattatina supplementare di noce moscata

topping di cioccolato amaro

PREPARAZIONE: Ho messo la panna liquida in un pentolino dal fondo spesso ed ho aggiunto due cucchiai rasi di zucchero a velo.
Dopo un paio di minuti ho aggiunto il cioccolato di Modica tagliato a scaglie con un coltello. Nel frattempo ho messo ad ammollare in acqua fredda la colla di pesce. Una volta raggiunta la temperatura, ma senza far bollire, ho aggiunto alla panna la colla di pesce, mescolato bene per diversi secondi e spento la fiamma.
Dopo qualche minuto ho colato il composto nelle formine in silicone mescolando ulteriormente.
Dopo una mezz'ora ho messo le formine in frigo per almeno 3 ore.
Al momento di servire quarnire con del topping di cioccolato amaro.

13 commenti:

Giulia ha detto...

Bel menù, molto meglio di tanti ristoranti!
L'insalata tiepida nei barattolini mi ha proprio conquistata!
Jacopo, speriamo che tu e Claudia riusciate a visitare Praga il prossimo anno ( anzi, oramai questo!), ne vale la pena in tutti i sensi, anche gastronomicamente parlando( e nel frattempo vi preparo la guida!)
Un abbraccio

Lydia ha detto...

Ora ti racconto il mio di menu di capodanno.
Sono arrivata il 30 sera da napoli e il primo mattina all'alba dovevo partire per il Marocco, non avevo voglia di uscire quindi mi sono gustata dell'ottimo foie gras regalatomi da un'amica e me ne sono andata a letto presto.
Ma non potevo venire da te??

Saretta ha detto...

Caspita che super e raffinatissimo menù Jajo!Meglio di un ristorante!!!Oltre ad avere un debole per il risotto..mi ha sgolosato da matti quell'insalata nel barattolo!Un applauso anche alla scelta della cioccolata modicana.
Un abbraccio e buon anno!

mammadeglialieni ha detto...

caspita jajo che meraviglia di menù!
l'idea dell'insalatina di mare nei barattoli è super!

Claudia ha detto...

E la miseria!!!!!! ma tutto davvero molto.. ma molto buono!!!smack e buon w.e. :-) I panini col salame.. gnammmm smack e buon w.e. :-)

Lefrancbuveur ha detto...

Bravo, così si fa! ;)

Paola ha detto...

E bravo Jacopino!Bellissimo menù degno di un ristorante di livello ma con il piacere di gustarselo a casa propria solo in due:)

Ely ha detto...

Caspita!!!!! che spettacolo! tutto tutto meraviglioso dall'antipasto al dolce, super complimenti!!! ciao Ely

Cindystar ha detto...

... non vi siete fatti mancare proprio nulla!
me gusta mucho il caviale di asparagi, e ho un certo debole per lo Strolghino, quando vado all'Esselunga ne faccio man bassa!
buonissima domenica!

Lauradv ha detto...

Jajo vi siete trattati proprio bene e... avete fatto benissimo!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ecco... bravi ... tutti a farti i complimenti... io no!..... siccome (che) sono invidiosissima e affamatissima..... dimmi solo la data.... veniamo in 3, come al solito.... se vuoi, io
porto i fiori per il centrotavola....
AAAAAhhhh....c i c c i o.... ti ricordo che abbiamo una cena in sospeso.... Nun fa' er vago co' la storia che stai a scrive er libbro....
Bacetti
Indovina chi.. siamo!

Antonella ha detto...

Porca paletta che bella cenetta!
Fortunata Claudia ad avere un maritino che la coccola così.....festeggiare in casa ha i suoi vantaggi...niente caos, niente "trenino di mezzanotte", niente lenticchie ammalloppate....solo tanta pace e tranquillità...insieme a buona cucina ;)

JAJO ha detto...

GIULIA: prendo per buono il tuo augurio e... vedremo di realizzarlo !

LYDIA: Da me ? Ma se stai sempre in giro !! :-D
Beh, comunque, non si può dire tu ti sia trattata male :-D

SARETTA: se anche le foto fossero al livello dei piatti... hahahaha
Ma, credimi, non avevo proprio neanche la voglia di farle :-D

MAMMADEGLIALIENI: sembra sia piaciuta a tutti voi eh? Avete ragione :-D

CLAUDIA: e ti pareva! Beh, almeno qualcuno cui piacciono anche i panini col salame.. hahahaha

ENRICO: grazie ;-)

PAOLA: la cosa più bella della serata è stato proprio lo starsene soli soletti :-D
Certo ci sarebbe piaciuto venire con voi ma quest'anno è andata così... Per il prossimo ci prenotiamo :-)

ELY: graziee ! ^_^

CINZIA: Vero, con il fatto che il salamino è piccoletto.... lo si finisce subito :-D

LAURA: e senza suocera !! hahahahaha

PERFIDA: e che non lo so chi sei !! Hahahahaha
Vabbe'... vada per la cena a breve (però non ve ne andrete di casa se non acquistate 3 copie ciascuna !) hahahahaha

ANTONELLA: maritino? A CCHI !!??!! hahahahaha
Le lenticchie c'erano e il "trenino"... confesso l'abbiamo fatto anche noi hahahahaha
Saaaaasueeeeelaaaaaa saaaasueeelaaaaaa hahahahahahaha