11 dicembre 2008

NAPOLI: I PRESEPI DI SAN GREGORIO ARMENO

E finalmente posso postare anche le foto di Napoli, dopo il furto dell'auto ho avuto poco tempo perchè dovevo organizzare lo JacoThon (la raccolta continua: mi appello al vostro buon cuore) e poi un po' di lavoro l'ho dovuto anche fare ^_^
Appena arrivati Napoli ci accoglie con un cielo "mezzo e mezzo" tendente al brutto, infatti pioverà a breve e... per due giorni ! Facciamo appena in tempo a posare i bagagli che già ci proiettiamo a vedere la strada dei presepi, San Gregorio Armeno, tangente di Spaccanapoli, l'onomatopeica strada che divide in due il centro della città.
Contrariamente a quanto si possa pensare Napoli mi ha sempre dato l'idea di essere architettonicamente una città "cupa", nei colori simile a Parigi (anche se a Napoli le giornate nuvolose sono rare): spesso i palazzi sono grigi ed apparentemente abbandonati a se stessi ed alle intemperie (un po' come, purtroppo, nella bellissima Palermo). Per quanto riguarda la mobilità pubblica, invece, mi ha molto ben impressionato: linee metropolitane poco affollate, così come gli autobus, funicolari, taxi... è molto facile raggiungere ogni angolo della (pur piccola, rispetto a Roma) città in breve tempo, anche se è più piacevole godersela a piedi, magari scendendo per Toledo verso Piazza del Plebiscito. Quindi, anche se con ombrello e mantelle (siiiiii, le stesse di Lucca, Lipari, Venezia...: MA NOI IL MALTEMPO CE LO PORTIAMO DIETRO !?!?!?!?!), lo zainetto, la fotocamera... Napoli riusciamo a scoprirla e godercela lo stesso. Eccone qualche scorcio anche per voi.
Passeggiata da Piazza Dante a San Gregorio Armeno.
Dopo la bella passeggiata, ovviamente, non potevamo che ristorarci con una sfogliatella riccia ed un ministeriale (tutto dedicato alla mia Lydiuzza, come promesso) da Scaturchio, ma quelli li avete già visti...
Foto 1-2-4 Toledo, foto 3 il campanile del Convento di Santa Chiara.
Ed ecco le famose statuette "attuali" dei presepi: in basso Sarkozy (anche "carlabrunimunito"), Lavezzi e Hamsik (giocatori del Napoli) ed il loro presidente DeLaurentiis, Prodi, Berlusconi con la Carfagna, e poi Valentino Rossi, Briatore e "signora", qualche naufrago famoso, Veltroni e la Lecciso....
Bellissime da visitare sono anche le fabbriche artigiane dei presepi (ce ne sono ancora 4 o 5 famose) entrando nei grandi androni dei palazzi di San Gregorio Armeno.
Guardate questi piatti di pastasciutte e di antipasti e ditemi se non sono "veri": le uova sode, la lonza, le cozze, il limone !!!!!!
Ma la cosa che più ci ha stupito di Napoli sono stati i prezzi: a parte i negozi di abbigliamento con prezzi dimezzati (o più) rispetto a Roma ci siamo trovati benissimo per il rapporto qualità/prezzo delle pizzerie e dei ristoranti: il primo giorno, ad esempio, abbiamo pranzato alla pizzeria I Decumani, proprio davanti san Gregorio Armeno e l'entrata della Napoli Sotterranea: per una bottiglia di birra e due (veramente ottime) pizze Margherita, con mozzarella di bufala (al contrario delle "pizze alla napoletana" spacciate a Roma da tanti pizzaiuoli come "originali" la VERA pizza napoletana è bassa al centro e con il solo cornicione alto un paio di centimetri, non TUTTA alta, come la fanno a Roma alcuni) abbiamo speso la miseria di € 9,50 !!!!! (e le altre volte non abbiamo speso di più, come vedrete).

8 commenti:

Lydia ha detto...

Oh, cosa vedo, la mia città!!!
Jajo, le teleferiche si chiamano funicolari e con i mezzi pubblici ti è andata di c@@@o...

Paola ha detto...

Weeeeee, che bellezza!!! I Decumani te lo avevo detto che facevano una stra pizza da paura!!!!Napoli rispetto a Roma e piccola, Roma è immensa, vogliamo parlare degli ultimi 2 gg, in mezzo all'acqua?????? Vi va te e Claudia andare a cena la sett prox, l'ho già detto anche alla Precy...magari da Monti

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

bello Jajo, ma a Napoli sotterranea ci siete stati? e nei sotterranei di san Lorenzo (a destra dell'ingresso di Napoli sotterranea)?
Bellissime le foto del balcone pieno di palloni e del cartello "Vendesi Università pubblica"!

Giovanna ha detto...

Mi piace vedere Napoli con gli occhi degli altri.
Ma la prossima volta prova la pizza di Michele!
Quanto ai prezzi, non dirlo troppo forte, che qui ci mancano solo le gabbie salariali... ;-)

JAJO ha detto...

LYDIA: si lo so... non so perchè ho scritto teleferiche :-O Corretto ! :-) Ogni volta che abbiamo preso un mezzo, d ogni ora, non eravamo più di 15 persone...
Grazie ancora per la dritta dei ministeriali ^_^

PAOLA: avevo già la segnalazione dei Decumani e tu non hai fatto altro che confermarmela :-D Grazieeee !!!! Veramente ottima e prezzo RIDICOLO ! Va benissimo in settimana per la Trattoria Monti :-D

FILIBUSTIERI: pensate che quasi non ho visto il mare :-) Abbiamo avuto la tentazione di scendere sotto Napoli perchè "sopra" pioveva a dirotto ma Claudia è un po' claustrofobica (ma io, prima o poi, ci scendo: magari la lascio in pizzeria hehehehehe)

GIOVANNA: questa volta eravamo di corsa: diecimila tappe in due giorni :-) ma la prossima volta ci si fa una pizza insieme (in una delle due tue pizzerie preferite :-D)

Dida70 ha detto...

Ciao Jajo,
è la prima volta che ti scrivo ma ti seguo da molto e questo tuo reportage su Napoli, mi fa enorme piacere! sono sempre contenta quando si apprezzano le bellezze della città che io considero di adozione, anche per quanto riguarda la pizza mi fa enorme piacere che ti sia piaciuta e che tu abbia riscontrato la vera differenza con quella romana(che però ci batte sulla pizza a taglio) sai io litigo sempre con i miei cugini romani anche se poi quando li ho portati a mangiare la pizza al Trianon (la prossima volta prova pure lì!)si sono ammutoliti e ne hanno ordinato una seconda!
grazie
un abbraccio
dida

JAJO ha detto...

Ciao DIDA: benvenutissima allora ^_^
Sono contento ti sia piaciuto il reportage (E NON E' FINITA: non siamo neanche a metà ^_^ ). Ti stupirò presto anche per una pizza.
Hai ragione sulla pizza a taglio di Roma: imbattibile. Ma quella di Napoli.....: non lo avevamo neanche programmato ma ne abbiamo fatto indigestione ^_^
Metto in lista anche il Trianon....
Ciaooo

Ciboulette ha detto...

Sarà che vengo da una regione davvero poco piovosa, ma dopo essermi trasferita a Napoli mi è caduto il mito della città del sole...piove sempre!!! Almeno per i miei canoni!!

La metro n.1 è tutta nuova (e infatti secondo me è l'unica umananente utilizzabile) e le stazioni soo tutte diverse e particolari...ora vado a commentare su!