07 gennaio 2011

UOVA IN CAMICIA CON PEPERONI (CONCORSO "VERRINE IN RETE")

Qualche settimana fa ho ricevuto l'invito a partecipare a questo concorso.
Il regolamento diceva di prendere ispirazione dalle creazioni delle tre cuoche foodblogger (Ady, Claudia e Sandra... in rigoroso ordine alfabetico) postate sul sito "Verrine.it" e ...di cercare di riprodurle dando un tocco personale ma rimanendo comunque fedeli alla loro ricetta base.
Leggendo le tre ricette proposte non sapevo quale scegliere quindi, molto salomonicamente, ho... estratto quella che avrei fatto: ha vinto la ricetta di Sandra e quindi ecco che vi presento la mia

VERRINA DI UOVA IN CAMICIA CON PEPERONI

IMG_5623

INGREDIENTI
(in realtà ho usato le dosi della ricetta originale
preparandole per 2 persone anzichè per 4)


4 uova
un peperone rosso ed uno giallo
olio aromatizzato all'aglio
(la ricetta prevedeva 2 spicchi d'aglio e 2 cucchiai di olio)
4 cucchiai di aceto
semi di coriandolo
(Sandra prevedeva 4 rametti di coriandolo fresco
ma non trovandoli ho ripiegato sui semi di coriandolo essiccati)

aceto balsamico
un cucchiaio di salsa di soia
(fuori ricetta originale)
un bicchierino da caffè di vino bianco
(fuori ricetta originale)
mezzo cucchiaino di paprica dolce (ovviamente fuori ricetta originale)
sale
pepe

IMG_5621

PROCEDIMENTO: la ricetta di Sandra prevedeva dosi e procedimento che io, da bravo ariete capoccione, ho non dico stravolto ma... reinterpretato.
Ho messo due cucchiai del mio olio all'aglio (750 ml. di olio e.v.o. che ho aromatizzato con 5 spicchi di aglio di Voghiera lasciandolo in un luogo buio e fresco per 5 giorni, poi gli spicchi vanno tolti altrimenti l'aroma d'aglio diventa troppo intenso) in una padella antiaderente (con il coperchio) ed ho lasciato andare a fuoco medio la dadolata di peperoni (quadratini di circa 1 centimetro) per una decina di minuti.
Per dare più sapore avevo aggiunto alla dadolata mezzo cucchiaio di salsa di soia ed un cucchiaino di aceto balsamico, oltre un pizzico di sale ed un bicchierino da caffè di vino bianco.
Quando il liquido ha iniziato a "tirare" ho spento il gas e disposto la dadolata di peperoni nella terrina e nel bicchiere (non sapevo quale scegliere per la presentazione, anche se mi piace di più il bicchiere: la giuria mi perdoni anche per questo...).
Ho tritato al pestello un cucchiaino di semi di coriandolo e poi messo sul gas una pentola con dell'acqua e quattro cucchiai di aceto di vino bianco (aggiungendo anche un pizzico di sale... altra bacchettata sulle mani dalla giuria!) facendo arrivare il liquido a temperatura, ma senza fargli raggiungere il bollore.
Una alla volta ho rotto le uova e le ho calate nell'acqua bollente, che avevo fatto velocemente mulinare con una paletta di legno; immediatamente la chiara dell'uovo, a contatto con l'acqua bollente, ha iniziato a rapprendersi formando "la camicia" al tuorlo e racchiudendolo dolcemente.
Con una schiumarola ho continuato a far mulinare dolcemente l'acqua e controllato che la chiara si rapprendesse bene attorno al tuorlo. Dopo circa 2 minuti e mezzo, non di più mi raccomando, ho tolto l'uovo dall'acqua, sempre con l'aiuto della schiumarola, e l'ho messo ad asciugare in un piatto fondo.
Ho poi prelevato le uova con un cucchiaio e le ho disposte sopra la dadolata di peperoni: le ho guarnite con la polvere di coriandolo ed una spolveratina leggerissima di pepe appena grattato e di paprica dolce ungherese (e qui verrò definitivamente bandito dal concorso !!!).
Due gocce di aceto balsamico e... la delizia è pronta !

P.s. 1 - Per par condicio, anche se magari fuori concorso, garantisco che proverò anche le ricette delle altre due amiche cuoche.

P.s. 2 - Se anche dovessi essere selezionato tra i 20 vincitori penso che non ritirerei il premio visto che, in caso avvenga una cosa del genere, l'equivalente in denaro verrebbe devoluto alla Lega del Filo d'Oro, di cui (ben sapete, avendo potuto notare il link che da anni troneggia nella colonna di destra del mio blog) sono sostenitore da oltre 10 anni.



8 commenti:

arabafelice ha detto...

Il piatto è gustosissimo, ma splendida la tua intenzione :-) Per me hai vinto tu :-)

JAJO ha detto...

Grazie Stefania :-D
E ancora buon 2011 !!!

Ady ha detto...

Bella presentazione bravo, mi dispiacerebbe non vederti a Bologna ma il motivo è più che valido!
Un abbraccio :)

Lauradv ha detto...

Guarda un po quanta golosità! peperoni e uova è proprio un gran bel matrimonio! Baciotto!

Sandra ha detto...

Ciao Jajo!
Bella interpretazione la tua e grande e generoso pensiero alla fine.
Un abbraccio chef!

Paola ha detto...

Ebbravo Jacopino!! Anche io mi devo sbrigare a postare, che sono quasi in zona Cesarini!!

Kiara ha detto...

Bella la tua verrina Jajo!!!!!!!!!

PS - il gorgonzola rimane ancora la mia bestia nera... è più forte di me non riesco nemmeno a guardarlo! ;-)

Alex ha detto...

Senti, l'anno prossimo a Capodanno mi intrufolo!