23 agosto 2007

TORRITA DI SIENA

Lasciato Pallino a prendere il fresco comodamente sulla sdraio
e i nostri girasoli a prendere il sole tra una nuvola e l'altra,
facciamo una passeggiatina a Torrita di Siena, paesino a quattro passi da Cortona, Montepulciano, Pienza, Sinalunga e Trequanda, dove la domenica successiva il 19 Marzo, San Giuseppe, si svolge il celebre Palio dei somari. Entriamo nel paese da Porta Gavina (dove si può ancora ammirare il portale medievale, seppur "sostenuto" da un portale più recente).
Subito notiamo una gran quantità di immagini mariane ed altarini in tutto il paese, il classico paese toscano tutto mattoncini, salite, pavimento a lastroni e mille scorci degni di foto.
Sarà per tutte queste gite tra chiese e "madonnelle" che mi sta... spuntando la "chierica"?!? AIUTOOOOOOOOO !!!! Sto diventando Yul Brinner !!!!!!!
E ci imbattiamo nel ristorante I Musicanti (dove torneremo sicuramente perchè il posto è in un cortiletto veramente carino ed il menu ci intrigava molto).
Essendo un paesetto dai ritrmi molto rilassati (come, in effetti, è giusto che sia: in tutto il paese ho contato 5 negozi) non si possono non incontrare le "comari" che scambiano quattro chiacchiere al fresco.
E da qui si accede alla classica "piazzetta con pozzo" del paese medievale toscano (sarà, ma a me piacciono così tanto !!!).....
Poi un affaccio da un balcone dalla vista invidiabile sulla vallata...
...e si torna a scarpinare per i vicoletti in salita...
Fino ad arrivare alla porta del cielo :-D
Avrete oramai capito che mi piace fotografare anche le porte...... (mi piaceva il buchetto nelle scale che permetteva anticamente l'areazione alle cantine ed ai magazzini sotto le abitazioni)
Ed ancora il campanile... ...con relativo "pretozzo in tonaca"....
Anche i balconi fioriti sono una nostra passione...
Perfino lo stemma dei Carabinieri qui è... "rustico"...
Ed eccoci arrivati alla Porta a Pago...
Ed essendo in Toscana non poteva mancare il mio nome... anche se del frate per ora ho solo la chierica :-D
Chi è che bussa a 'sto convento ?!?!?!
Ed eccoci sulla strada del ritorno.....

Prossime tappe Trequanda e Sinalunga... e poi Montalcino... Cortona... e poi di nuovo Bagno Vignoni.....
Insomma proprio non mi va di stare fermo !!! (ma la Toscana e l'Umbria sono così belle.......)

5 commenti:

cannella ha detto...

Qui ci son troppe allusioni..."palio dei somari (burritos!)"..."comari" che chiacchierano...nos so...mi sento chiamta in causa...però non ho mica capito cosa ti ha fatto il mio povero pasticcio di melanzane!!!!

JAJO ha detto...

Hehehe ciao Canny, velocissima !!!!
Ma niente niente hai la coda di paglia ?!?! Ti senti molto chiamata in causa..... :-D
Il tuo "povero" pasticcio mi ha fatto venire un buco allo stomaco tremendo: ho letto il post a mezzanotte passata e mi è venuto un languorino pazzesco !!!!!! Avrei mordicchiato lo schermo :-D
Un bacione !!!!

anna ha detto...

Bellissima questa cittadina, la conosco di nome e ora la metterò tra le mie prossime mete! Era piuttosto deserta, come mai? Le foto sono davvero belle, complimenti! Il gattone è stupendo!

JAJO ha detto...

Ciao Anna, in effetti "in zona" non hai che l'imbarazzo della scelta (Trequanda, Bagno Vignoni, Pienza, Cortona, Panicale, Paciano, Sarteano, e decine di altri paesetti arroccati e deserti... forse perchè tutti se ne vanno al mare ? :-D)
In verità abbiamo incontrato: un prete, una coppia di sessantenni usciti da una cantina :-), un nonno con carrozzina e 3 persone sedute al bar, oltre le 5 o 6 comari che chiacchieravano in strada fuori da una merceria: in tutto una decina di persone in un'oretta :-D Anche questo è il bello di questi paesetti: che puoi goderteli in tutta tranquillità !

Anonimo ha detto...

Anche tu sempre a caccia di piccoli borghi...prima o poi ci incontreremo!
Saluti
Michelangelo
www.micheblog.wordpress.com