17 febbraio 2009

L'ERUZIONE DELLA VERGOGNA

Tra una ricetta e l'altra penso sia anche naturale, oltre che doveroso, trattare di "vita reale". E, come avrete letto nei giorni scorsi "su questi schermi", a me preme molto il discorso legato ai miei amici Eoliani (Strombolani e Liparoti in particolare, avendo diversi amici in quelle due isole). Dopo reiterate proteste e manifestazioni (a decine di riunioni "locali" hanno fatto seguito il sit-in con "Tavolata etnica eoliana" davanti il Ministero delle Infrastrutture il 20 Gennaio; la manifestazione pacifica davanti Palazzo Chigi il 13 Febbraio e la salita sullo Stromboli (innevato) con conseguente catena umana degli abitanti dell'isola (e non solo) il 14 Febbraio (rischiando, per il freddo, una seconda "strage di San Valentino". A tutto ciò ha fatto anche seguito la proclamazione dello sciopero della fame da parte del sindaco di Lipari e di altri 7 consiglieri comunali (di ogni appartenenza politica, cosa, questa, di non trascurabile importanza! visto che sindaco, consiglieri e capigruppo si sono anche "autosospesi" dai propri relativi partiti nazionali !)) sembra che finalmente si sia giunti a........


NIENTE !!!


Purtroppo, come potete leggere QUI, la situazione è nello stallo più totale ed ogni presunto protagonista istituzionale fa il Ponzio Pilato e gioca allo scaricabarile.


EVIDENTEMENTE I TRAGHETTI CHE COLLEGANO LE EOLIE A NAPOLI ED A MILAZZO NON GARANTISCONO LO STESSO "RITORNO DI IMMAGINE" CHE GARANTISCE UN "PONTE SULLO STRETTO" !!!!!!
O FORSE NON SONO DI COSI' FONDAMENTALE IMPORTANZA SOCIALE COME LA MISURA DELLE BOCCE DELLA TETTONA DEL GRANDE FRATELLO, DELLE CORNA PROFUSE A DESTRA E A MANCA DA BELEN RODRIGUEZ
O DEI GOL IRREGOLARI DEGLI INTERISTI...


Fatto sta che è sempre più imminente la soppressione, secondo quanto affermato da voci vicine al ministro Matteoli, da parte della Siremar (che economicamente naviga in brutte acque, e questo, per una compagnia di navigazione, non è bello...) di ben sei tratte nelle isole minori siciliane (in particolare l'onorevole Bufardeci dichiara che il Ministro Matteoli avrebbe richiesto il taglio della linea Eolie-Napoli, la riduzione del collegamento nave Milazzo-Eolie e l’eliminazione di un aliscafo, sempre da Milazzo).


QUI altre notizie sulla situazione e QUI il gruppo che ho creato su Facebook per la solidarietà isolana.


E queste sono le foto della varie manifestazioni: dalla protesta nella piazza del vecchio porto di Lipari alla catena umana sullo Stromboli ! Davvero pensate che tanta bellezza mozzafiato non appartenga un po' anche a voi !?!


Facciamoci sentire: LE EOLIE SONO DI TUTTI NOI !!!!

LE FOTO SONO TRATTE DALL'ALBUM FACEBOOK DI ALESSIA GRASSO, DAL BLOG WWW.EOLNET.IT E DAL BLOG http://siremareolie.blogspot.com/

10 commenti:

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

e sai una cosa? se non ne parlassi tu non ne sapremmo niente... io non ho la televisione quindi non seguo i tg, ma ascolto i radiogiornali e leggo le testate giornalistiche su internet: non una parola su queste manifestazioni, si parla solo di GF, di Sanremo, degli immigrati...

Saretta ha detto...

Che vergogna, io ero all'oscuro di questa cosa ..Sono sempre + convinta che nel nostro apese oramai è Striscia, il Gabibbo&amici che possono fare qualcosa!Grazie x la divulgazione Jajo.
Buona giornata

JAJO ha detto...

VALERIA, SARETTA: che vi devo dire... evidentemente poche migliaia di italiani sono meno importanti delle poppe del Grande Fratello: RISONANZA ZERO (solo La7 ha fatto un servizietto ed Il Ruggito del Coniglio ha riportato la notizia che le Eolie hanno chiesto, provocatoriamente, di essere annesse al Sud Tirolo...)

Kitty's Kitchen ha detto...

Volevo ringraziarti per questa notizia. Ammetto che ne ero all'oscuro... Vergognoso!

cassandrina ha detto...

Piuttosto sconfortante che tali fatti non abbiano la giusta eco e divulgazione, ancora più sconfortante che non ci sia la necessaria trasparenza a motivare dei tagli inaccettabili.
Da quanto leggo gli abitanti chiedono un'indagine di verifica e di controllo, evidentemente vuol dire che persistono zone d'ombra.
Non mi sembra possibile che non si trovi una soluzione.....c'è la volontà di trovarla??

JAJO ha detto...

KITTY: grazie a te, da parte mia, nel mio piccolo, non posso far altro che divultarla qui, sperando in un passaparola che arrivi ad orecchie "importanti"....

CASSANDRINA: hai ragione Fabiana: sembra che, a parte la cattiva situazione economica della Siremar, sotto ci sia l'auspicata creazione di una linea che parta addirittura da Fiumicino....
Lo scorso anno, con l'aliscafo, da Stromboli a Napoli ci abbiamo messo circa 7 ore !!! Pensa per arrivare a Fiumicino... :-(
Intanto per un "continentale" che volesse andare alle Eolie, senza prendere l'aereo per la Sicilia, si renderebbe necessario scendere in treno fino in Calabria, passare lo Stretto, arrivare a Milazzo ed imbarcarsi sui piccoli aliscafi: UNA ODISSEA !!!!

elisa ha detto...

incredibile...le notizie dei tg sono armi di "distrazione di massa" dai veri problemi dell'Italia..

Paola ha detto...

Secondo me non c'è un grande interesse a divulgare quanto accade, secondo me per molti non c'è disagio (sai a chi mi riferisco). Amo molto le Eolie e in particolare Stromboli e sono dispiaciuta che questi problemi non vengano compresi e risolti.

Dida70 ha detto...

grazie Jajo per quello che fai, è oltremodo ammirevole, tutta la mia solidarietà per l'ennesima vergogna italiana!
un abbraccio
dida

JAJO ha detto...

ELISA: purtroppo è vero, o sotto ci sono "interessi" diversi....

PAOLA: ma tanto, a costo di andarci a nuoto...... ^_^

DIDA70: grazie ma, purtroppo, servirà a poco.... Quando una cosa è decisa a livello politico.... Evidentemente le Eolie interessano soltanto "d'esate", quando portano soldi (ma evidentemente "qualcuno" non sa che a Stromboli il turismo è continuo per tutti i 12 mesi dell'anno perchè quello di Stromboli è un turismo di nicchia, dovuto all'attività del vulcano...)