08 febbraio 2009

IL PARADISO E' UN PO' PIU' LONTANO...

AGGIORNAMENTO PRO STROMBOLI E COLLEGAMENTI DA NAPOLI CON LE ISOLE EOLIE
VENERDI' 13 FEBBRAIO MANIFESTAZIONE A ROMA, IN LARGO CHIGI, DALLE 10,30 ALLE 15 CONTRO LA SOSPENSIONE DELLE CORSE DEI TRAGHETTI DELLA SIREMAR DA NAPOLI ALLE EOLIE (E MILAZZO) NEL PERIODO INVERNALE E CONTRO LA MANCATA EROGAZIONE DI 46 MILIONI DI EURO DA PARTE DELLA COMUNITA' EUROPEA PER FRONTEGGIARE L'EMERGENZA EOLIE.
Per chi non lo sapesse (anche perchè Stromboli è sotto la tutela dell'Unesco) non è possibile sull'isola costruire depositi di stoccaggio per generi alimentari e medicinali (e quando le navi sono bloccate per scioperi, maltempo o, come in questo caso, per la crisi economica della società di navigazione, nell'isola non arrivano viveri, medicinali, benzina, pannolini ed altri generi di prima necessità); non esistono nell'isola scuole di livello superiore, per cui i bambini sono costretti ogni giorno a prendere gli aliscafi per recarsi a Salina o a Lipari per frequentare le lezioni; esiste soltanto un punto di pronto soccorso sommario, poco più di un laboratorio medico, ed anche per le analisi più semplici gli Strombolani (di ogni età) sono costretti a recarsi a Lipari oppure a Messina.
DA ANNI NON SI FA ALTRO CHE DISCUTERE DEL PONTE SULLO STRETTO MA SULLE ISOLE MINORI (EOLIE E PELAGIE) CALA IL SILENZIO IN MODO SEMPRE PIU' PESANTE !!!
DAL SITO WWW.EOLNET.IT DEL 08/02/2009
Caro direttore,
la nostra battaglia civile per il mantenimento delle linee Eolie-Napoli e viceversa, avrà il seguente programma:
giovedi 12 febbraio: partenza dalle Eolie per Napoli;
venerdi 13 febbraio: ore 8 e 30 partenza da Napoli porto con pulman per Roma; ore 10.30 manifestazione a palazzo Chigi. venerdi sera Ritorno con la stessa nave.
Sabato 14 febbraio mattino: la motonave Laurana verra' bloccata al porto di Lipari; i cittadini di Stromboli scaleranno il vulcano e si incateneranno agli shelter in attesa che Governo nazionale, regionale e il sindaco Bruno diano ai cittadini eoliani la notizia che verranno mantenuti i collegamenti marittimi.
I promotori della manifestazione
Il presidente della Circoscrizione Carlo Lanza
Il Portavoce del Comitato Spontaneo di Stromboli,Claudio Utano
Come avrete già letto negli ultimi giorni Giovanna ha lanciato un grido di allarme abbastanza grave ed urgente circa Lampedusa (vi rimando al suo post per farvi un'idea della situazione che gli abitanti di quella bellissima isola sono costretti a vivere quotidianamente) ed io ed altri blogger (Alex, i Filibustieri, i Cuochi di Carta, Sardegna Ricordi, KIX e molti altri...) non potevamo non fare da cassa di risonanza. Colmo dei colmi il mio carissimo amico strombolano Carlo, LO STESSO GIORNO mi ha mandato un SMS dicendomi che la mattina seguente ci sarebbe stata una manifestazione di abitanti di Stromboli (e delle altre isole dell'arcipelago), di cui lui è il rappresentante circoscrizionale (facendo parte, Stromboli, del comune di Lipari) davanti il Ministero delle Infrastrutture per protestare contro la soppressione delle corse delle navi della SIREMAR da Napoli a Stromboli, dovuta alla grave crisi finanziaria della compagnia di navigazione. In questo articolo, tratto dal sito internet de "Il Mattino", vi farete un'idea della grave situazione nella quale si viene a trovare, insieme alle 6 sorelle, la meravigliosa isola siciliana (eletta PATRIMONIO DELL'UMANITA' DALL'UNESCO) che, in questo modo, si verrà a trovare ancora più isolata dal mondo ed in gravissima crisi economica, visto che la sua intera popolazione vive, per diretta conseguenza o di riflesso, di turismo.

NAPOLI (19 gennaio) - Una delegazione di abitanti di Stromboli, della quale faranno parte anche donne e bambini, manifesterà domani a Roma contro la cessazione dei servizi Siremar e della nave che collega l'isola delle Eolie con Napoli. I manifestanti si raduneranno a mezzogiorno davanti alla sede del Ministero delle Infrastrutture, in concomitanza con l'incontro che il ministro Altero Matteoli ha indetto con i sindaci delle isole minori siciliane colpite dalla cessazione dei servizi Siremar. «Ministro, sindaci e funzionari decidono del nostro futuro - ha commentato presidente di circoscrizione Stromboli Carlo Lanza - loro dentro siederanno al tavolo tecnico previsto dal Governo per discutere, noi fuori aspetteremo ad un tavolino etnico con capperi, malvasia, sale e pomice per riassaggiare il passato nella speranza che non torni d'attualità anche l'i-solitudine. A tutti coloro che nelle Eolie ci vivono e che vi hanno vissuto momenti indimenticabili - conclude Lanza - diciamo: non dimenticate quei momenti, non dimenticate questo momento. Che senso ha essere patrimonio dell'umanità se diventa un luogo disabitato in cui si potrà arrivare solo se in possesso di una barca?». Da Il Mattino.

Intanto gli abitanti di Stromboli, oltre ad avere prodotto una petizione con 350 firme, inviata tra gli altri al Presidente della Repubblica, al Presidente del consiglio dei Ministri, al ministro Matteoli, al commissario ai Trasporti della Comunità Europea, hanno annunciato per oggi una singolare iniziativa davanti al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Una folta rappresentanza di cittadini di Stromboli "ciascuno a titolo personale, ma non per questo meno rappresentativi delle istanze di tutti", allestirà un tavolino "etnico" con capperi, malvasia, sale e pomice (l'economia delle Eolie nell'800) per riassaggiare e riproporre un passato che corre il rischio di diventare attualità.

Ovvero la prospettiva di tornare indietro di cent'anni.

(da EOLIE NEWS)

Altre notizie, video ed immagini in merito: QUI.

Ma è possibile assistere a cose del genere, proprio subito dopo che l'Italia ha firmato il patto con la Libia, alla quale vengono promessi, a parziale risarcimenti dei danni coloniali, 5 miliardi di dollari (200 milioni l'anno per 25 anni) e la costruzione di una autostrada costiera, a totale copertura economica italiana, che unirà la Tunisia all'Egitto.
E possibile ancora, che tali rivendicazioni debbano sortire degli effetti positivi soltanto grazie a Iene o Gabibbi ?!?

15 commenti:

Saretta ha detto...

jajo ho detto la stessa cosa a Giovanna.Siamo messi così male in Italia che solo striscia riesce a portare a galla certe vergognose situazioni...Tuttavia noi abbiamo nel ns piccolo questo strumento e vale la pena usarlo!
bel post!
Buona giornata
sara

Ciboulette ha detto...

Una situazione assurda e triste...mi hai fatto ricordare che devo publicare il link anche su FB!

Lydia ha detto...

Apprendo da te quanto sta accadendo.
Sono senza parole.
Ho passato delle estati bellissime a Stromboli e nelle Eolie, che per noi napoletani, proprio grazie a alla siremar in questione, sono, anzi erano, vicinissime

Gunther ha detto...

non sapevo nulla di questa cosa appena posto metto qualcosa on line,concordo con quanto affermi, quelle delle isole sono cittadini italiani come tutti e devono avere la stessa attenzione se non di più, fano bene a muoversi, più attirano attenzione meglio è

elisa ha detto...

Senza parole..ho pubblicato il logo con il link sul mio blog sperando che serva a qualcosa..a presto Jajo!

Luca and Sabrina ha detto...

Lo sai JaJò che non sappiamo come commentare questa notizia perchè è una cosa che ci sembra fuori dal mondo.
Ma almeno Striscia la Notizia.....nemmeno loro. A quanto pare è più importante il ritocco di un seno di una qualche vecchietta vip che notizie come questa.
Saluti a te e a Claudia.
Un forte mal di testa a tutti quei politici cialtroni che sanno solo predicare.
Sabrina&Luca

JAJO ha detto...

Grazie a tutti, ragazzi, per la solidarietà.
Penso che per Lampedusa qualcosa si stia muovendo (ho visto dei servizi oggi in tv) ma pensate cosa può voler dire per Stromboli aver a disposizione UN SOLO collegamento con Napoli a settimana ! Però si sono sbrigati a dire che nel periodo estivo intensificheranno le corse, come se a Stromboli si vivesse (di turismo) solo 4 mesi l'anno.... Certo i collegamenti con Milazzo, grazie agli aliscafi, sarebbero mantenuti ma anche a livello economico, oltre che di immagine, per Stromboli il danno è pazzesco !!!

Paola ha detto...

Jajetto, ho sentito qualcosa per televisione, ma ora che leggo il tuo post mi è venuta voglia di approfondire...grazie per la divulgazione. Un caro abbraccio a te e Claudietta e buona domenica!!!!

P.S. come ha detto anche il principe, siete stati molto carini tutti a rinunciare, ma mi è troppo dispiaciuto per voi!! Scegliamo una data per ritentare???

Paola ha detto...

Va un po' meglio sto pure spadellando:)) In realtà ho in preparazione un certo piatto povero ma bello....

Giovanna ha detto...

grazie jajo e grazie a chi commenta per la solidarieta,

@saretta che neanche striscia la notizia ha voluto pubblicare niente che parli di lampedusa ne di quello che la popolazione sta subendo

anna righeblu ha detto...

Ciao Jajo. Concordo...Ho linkato il post di Giovanna.

OT: E' stata una piacevole serata. Un saluto a Claudia :-)

JAJO ha detto...

GIOVANNA: ti pare.... DOVERE. Per il mio amico Carlo poi questo e altro :-)

ANNA: peccato: non era facile chiacchierare sotto la pioggia, ma mi ha fatto molto piacere conoscervi :-D
P.s.: sei moooolto meglio che nell'avatar :-D

anna righeblu ha detto...

Jajoooo!!!... Ehm, infatti, quella nell'avatar non sono io!!! :DDD

Lydia ha detto...

Bravo Jajo, a riportare sù questo tema che sta anche a me molto a cuore

http://tzatzikiacolazione.blogspot.com/2009/01/anchio-mi-unisco-giovanna-sos-pelagie.html

Daniela di SenzaPanna ha detto...

Bravo Jacopo!