18 marzo 2008

RIMEMIAMOCI

Visto che da KIX mi è stato recapitato un invito formale al meme "6 cose che amo fare" non posso proprio tirarmi indietro. Tiro fuori giacca e cravatta, come una volta si faceva per i giorni di festa e le grandi occasioni, e vado ad elencare (anche se parlerò di cose che amo in generale e non soltanto di quelle che amo "fare" e "barerò" un po', cercando di mettere in ogni punto due o tre cose che amo)...

1- Anche se di primo acchito posso sembrare un po' "orso" ed a volte mi piango addosso, retaggio di parentele marchigiane, mi piace ridere e sorridere: quindi ogni occasione per farlo è valida e benvenuta; che si tratti di vedersi con un amico, di ammirare una bella ragazza per strada, di leggere una frase in un libro, di guardare un programma in tv o ascoltarlo in radio. Ma anche solo cogliendo uno spiraglio di sole in una giornata piatta o nuvolosa.

2- Mi piace guidare, anche se malsopporto il traffico convulso di Roma o quello della domenica, di ritorno dalle gitarelle o dalle scampagnate (ma perchè "la gente" se ne va in giro!?! hehehe): per questo con Claudia ogni tanto ci "becchiamo", in quanto lei vorrebbe ripartire a metà pomeriggio mentre io tendo sempre a far partire prima "gli altri". Non ho problemi a guidare anche per centinaia di chilometri, magari dando qualche sfuggevole occhiata al panorama o canticchiando sottovoce insieme alla radio o al cd, mentre tutti, in auto, dormicchiano (e si: tranne la suocera, che però stranamente in auto parla molto meno, Claudia e le ragazze hanno la pennichella facile).

3- Mi piace molto occuparmi del balcone facendo giardinaggio (pagherei in oro zecchino per avere un bel terrazzo o, meglio ancora, un piccolo pezzetto di terreno in cui piantare piante da fiore (quelle verdi mi piacciono meno) o piccoli alberi da frutto. In genere dedico alle piante il venerdì pomeriggio, quando torniamo un po' prima dall'ufficio e dopo aver sistemato la spesa nel frigo ed in dispensa (anche questa è una cosa che amo fare, con un pizzico di pignoleria... anche perchè la cucina è piccola e se non si sistemano bene le cose rischiamo di non poterci più entrare) oppure un'oretta del sabato o della domenica. Ho appena ordinato un bel po' di piante ed ora mi devo industriare per trovargli spazio... Amo da morire infilare le mani nude nella terra e sentirne l'odore mentre semino qualcosa o tolgo qualche foglia secca, anche se poi le unghie mi rimangono inevitabilmente nere per 3 giorni.....

4- Sono un animale notturno: mi piace la notte con i suoi odori ed il suo silenzio (di notte si possono sentire i grilli e vedere le stelle, per questo amo alla follia le notti d'estate: in genere mi piace mettermi su una sdraio nel balcone della casa a Castel San Pietro Romano o nell'orto della casa di Claudia in Umbria, dove mi piace leggere un libro in mezzo a ricci e talpe, godendomi l'arietta fresca dopo un giorno assolato cercando la lucina di un satellite di passaggio o cercando di riconoscere le stelle); fin da piccolo ho sempre fatto tardi la notte per guardare film o programmi in tv (perchè i programmi migliori li trasmettono sempre a tarda ora mentre alle 21 ci bombardano di grandi fratelli, cani commissari o commissari cani ecc. ??) Mi piace molto leggere (non per niente la mia famiglia materna annovera uno scrittore illustre e grandi lettori mentre quella paterna ha fatto dei libri la sua fonte di guadagno - poco, per la verità - per oltre 60 anni) e per questo mi piace immergermi, nel senso letterale della parola, nella lettura. Cioè quando manca ormai poco alla mezzanotte mi piace riempire la vasca di acqua calda ed infilarmici dentro con un buon libro per un'oretta, ma non prima di essermi goduto 5 minuti di piacere in balia dei dischetti effervescenti di una nota casa di cosmetici.

5- Amo i profumi ed i colori: non so se avete notato che gli abiti più colorati, allegri e sgargianti sono quelli delle popolazioni in assoluto più povere e che avrebbero ben pochi motivi per essere allegre: i popoli della Bolivia, Cile, Perù, Kenia, Turchia, Cina, India hanno gli abiti più vivaci e colorati... pieni di vita e di gioia. Non vi nascondo che ogni volta che al mare, in estate, mi capita di imbattermi in un ragazzo di colore che vende costumi o cd mi verrebbe voglia di chiedergli se mi volesse vendermi il suo camicione multicolore.

6- Questo lo avrete ben compreso se siete già capitati nel mio altro blog, interamente dedicato a Roma: CIVIS ROMANUS SUM. Mi piace moltissimo passeggiare per Roma, e leggere di Roma, facendo centinaia di fotografie (benedette fotocamere digitali !!!). Ma, in linea di massima mi piace molto fotografare qualunque cosa e qualunque posto: vi avevo già detto che arrivati a Stromboli alle 6.40 di mattina, prima che la fotocamera esalasse il suo ultimo respiro,- appena dopo le 8,30, avevo già scattato ben 270 fotografie ad una Stromboli deserta e sonnacchiosa, tutta per me e Claudia. E così faccio in ogni luogo in cui mi capita di andare, anche se è la ventesima volta che ci vado. Ma le fotografie altro non sono che "l'estensione fisica" di un'altra cosa che amo: "ricordare". Non sono un tipo particolarmente nostalgico e non ho vissuto, in fondo, una vita eccezionalmente avventurosa ma mi piace molto avere dei ricordi e, ogni tanto, andarli a rispolverare. Ad esempio ricordo alla perfezione tutti i luoghi che da piccolo ho visitato con i miei genitori (da loro mi viene l'amore per la lettura e per l'arte), così come tutti i giocattoli che ho avuto. Circa un anno fa ho rispolverato molte foto scattatemi da bambino: devo essere sincero.... soltanto in due avevo la faccetta triste, in tutte le altre sorridevo. E mi piace, a distanza di 30-35 anni poter dire che i miei, anche facendo grossi sacrifici, hanno fatto di tutto per farmi avere una vita serena. E di questo li ringrazio ancora oggi.

7- Purtroppo questo Claudia lo sa bene (e spesso mi rimprovera): la domenica, soprattutto in quelle domeniche invernali o quando fuori il tempo non è "ne carne ne pesce", mi piace stare in panciolle. La mattina mi piace svegliarmi con calma e dedicarmi alla cucina (qualche buona pasta con pesce, o un secondo particolare... Da troppo tempo, non so perchè, non faccio dolci... io che ne sfornavo a ripetizione fino a qualche anno fa. Dovrei ricominciare a farlo...). Il pomeriggio del giorno dedicato al riposo (lo ha detto qualcuno molto più in alto di me, anche se lui veniva da fatiche ben maggiori delle mie...) mi piace godermi il divano nuovo leggendo un libro, guardandomi una partita (meglio se di rugby) o vedendo uno dei mille dvd che ho ammucchiato per la casa, trascinando la giornata fino alla sera. Se il tempo è bello invece mi piace uscire e fare delle gitarelle (anche se, come detto, essendo ariete ascendente ariete non sopporto passare ore nel traffico della domenica), scoprendo nuovi paesetti, oppure girare per i vicoletti di Roma, magari andando a vedere qualche mostra.

Spero di aver ben assolto il compito cui Francesca mi ha chiamato e, sinceramente, visto che lo avete già fatto praticamente tutti, non giro il meme ad altri: chiunque si imbatta in questo, se lo desidera e se non vi è già stato "tirato dentro" da altri, lo consideri come un invito... ;-D

7 commenti:

kix ha detto...

Direi che hai assolto al tuyo compito davvero MA-GI-STRAL-MEN-TE!!

E ti dirò un paio di cose:
1)quella del giardino è una cosa che mi piacerebbe tanto imparare, e visto che a Vt ne avrò uno penso che anche per me diventerà una cosa che amo fare!
2)E' da tanto che voglio rifarmi un giretto come si deve a Roma! Ho solo un piccolo problema: Simone odia il traffico e non sono ancora riuscita a convincerlo...ma spero di farcela molto presto e di avere te e Claudia come guide!

Viviana ha detto...

:D viva le panciolle la domenica mattina quando fuori il tempo è... nè carne nè pesceeee!! :D
W Roma e Viva i tuoi Sorrisiii!!! :D ciauuu

JAJO ha detto...

KIX... allora comincia a passeggiare qui (http://civesromanussum.blogspot.com/), NON C'E' TRAFFICO !!! :-D, e poi si può organizzare per una gitarella "di persona". Io e Claudia saremo ben contenti di fare quattro passi e quattro chiacchiere con te e Simone :-D
L'ideale è un qualunque giorno di agosto, strano ma vero, o una di quelle domeniche in cui tutti vanno al mare (noi spesso passeggiamo il sabato mattina: centro vivibilissimo !!!)
VIVI... ma anche quando c'è il sole !!! hehehehehe

anna ha detto...

Quella del giardinaggio è proprio una bella passione! Io a Roma non riesco a far crescere nulla, ho il pollice nero!

JAJO ha detto...

Dai Anna, non è poi così difficile... :-D
Roma ha un clima buono per la maggior parte delle piante...

elisa ha detto...

ma non ti sarai mica dimenticaro la MAGICA???:DDD
Buona Pasqua Jajo!

JAJO ha detto...

No Elisa, come si fa a scordare la Magggica ??? :-D
E' che quel concetto l'ho ribadito già molte volte....
Più che altro ne posterò uno "fuori classifica"...
Buonissima pasqua anche a te !!!