13 ottobre 2010

SICILIA 2010 - SCICLI

Ed eccoci a Scicli, che, ve lo dico subito, a me e Claudia è piaciuta più di Modica (anche se, come pure Ragusa Ibla, sono molto simili sia per struttura che per come sono situate sul territorio: le chiese principali verso la vetta del colle ed il centro urbano che, con il tempo, si è espanso fino a prendere il posto, in fondo alla gola, dei torrenti che anticamente vi scorrevano).
Eccone una prima panoramica: il centro abitato compreso tra due (che poi, in realtà, sarebbero 4, colline), l'immancabile fico d'india (insieme ai carrubi ne abbiamo contati a migliaia) e il purtroppo immancabile bidone (la mondezza l'ho tagliata dall'inquadratura :-/).

IMG_1057

Il problema della mondezza, in Sicilia, è purtroppo spinoso: e questo ce lo dimostra anche il primo albero che incontriamo a Scicli !!!! :-O (chi lo conosce ?).

IMG_1068

IMG_1067

IMG_1069

Devo in verità dire che Scicli è stata una tra le cittadine più pulite, se si eccettua l'irrespirabile aria di Via Nazionale e di Via Anita Garibaldi (non per niente ho associato a Scicli "Lo smog" e "Il panorama mozzafiato"): un tappeto di auto la rende purtroppo irrespirabile, ma la bellezza del centro storico si fa perdonare tutto.
Per fortuna ci accolgono anche degli ortaggi multicolori: bellissimi !

IMG_1070

Come in ogni paesino o cittadina della Sicilia ad ogni angolo si incontra una chiesa, un balcone decorato o un palazzo nobiliare: tra questi bellissimo sarà Palazzo Beneventano !

IMG_1075

IMG_1074

IMG_1077

IMG_1078

IMG_1153

Il Palazzo Beneventano, quasi nascosto in un angusto vicoletto, è un trionfo del barocco siculo settecentesco: pietra gialla, mille ghirigori, lesene bugnate, balconi bombati ornati da sculture e mascheroni (in particolare si possono ammirare due teste di moro, una statua di San Giuseppe con bambinello e caratteristiche inferriate).

IMG_1082

IMG_1083

IMG_1084

IMG_1085

IMG_1090

IMG_1093

IMG_1092ter

IMG_1101bis

Da qui, camminando per Via Matrice, si sale (con un po' di fatica) fino alla splendida Chiesa di San Matteo, abbandonata dal 1874 e purtroppo diroccata. Mentre si sale ci si dischiude alla vista tutta Scicli, con i suoi monumenti, le sue chiese, i suoi tetti...

La Chiesa del Carmine
IMG_1119

Anche qui non possiamo non riconoscere luoghi che abbiamo visto in televisione grazie alla solita serie del Commissario Montalbano: i principali sono gli insediamenti rupestri, grotte di origine bizantina, dove è stato girato l'episodio "Il ladro di merendine", e la piazza del Municipio (che nella fiction sarebbe il commissariato di Vigata), con l'adiacente Chiesa di San Giovanni.

IMG_1132

IMG_1135

IMG_1131

La Chiesa di Santa Maria la Nova
IMG_1137

La Chiesa di San Giovanni e, nella foto sotto, la stessa chiesa con, alla sua destra, tra le palme, l'entrata del Municipio (commissariato di Vigata)
IMG_1139

IMG_1142

C'è da dire che da San Matteo il panorama è veramente mozzafiato !

IMG_1151

IMG_1154

IMG_1164

IMG_1184

IMG_1183

IMG_1140

IMG_1167

IMG_1169

IMG_1172

IMG_1173

IMG_1174

IMG_1176

IMG_1185

IMG_1186

Il tramonto è oramai prossimo e, con un po' di rabbia, mista a tristezza, per aver constatato le condizioni di completo abbandono in cui versa la Chiesa di San Matteo, dobbiamo quindi tornare a valle perchè dobbiamo ancora visitare la piazza del Municipio e la Chiesa del Carmine.

IMG_1193

IMG_1192

IMG_1194

IMG_1191

IMG_1195

IMG_1196

Nella bella Chiesa di San Giovanni Battista ci imbattiamo nell'immancabile sposa: ogni volta che abbiamo visitato un paese o una cittadina, in qualunque giorno della settimana, ci siamo imbattuti in un matrimonio (che spesso ci ha impedito di poter visitare le chiese). Addirittura, a Palermo, ne abbiamo visti ben tre in un giorno (ed era lunedì !)

IMG_1202

IMG_1200

IMG_1211

SPOSA
Posta un commento