22 maggio 2010

CANNOLI DI LONZA E CARCIOFI E MINIFLAN DI PISELLI

Questi antepastini sono veloci da preparare e gustosi, visto che utilizzano prodotti di stagione.
Infatti questo piattino è composto da vol au vent con ricotta e panna aromatizzate con pepe rosa, un mini flan di piselli freschi ed un "cannolo" di lonza con crema di cuori di carciofo.



INGREDIENTI:
Per i vol au vent (per 2 persone):
1 rotolo di pasta sfoglia surgelata (della Lidl)
60 gr. di ricotta di pecora
25 ml. di panna
i gherigli di 2 noci
pepe rosa pestato a mortaio
latte per spennellare la sfoglia

Per i mini flan di piselli:
150 gr. di piselli di media grandezza
50 ml. di panna liquida
mezza fetta di pancetta tesa
un mestolo di brodo vegetale
mezzo scalogno
mezzo bicchiere di vino bianco
un pizzico di pepe e di sale, olio
un cucchiaio di parmigiano grattugiato

Per i cannoli di lonza e carciofi:
50 gr. di lonza/capocollo (non dolce)
1 confezione di cuori di carciofi surgelati (per 2 ne basta 1/3)
mezza fetta di guanciale
mezzo bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di capperi piccoli di Lipari
due o tre "rametti" di prezzemolo
aglio, olio, sale e aceto (mezzo bicchiere scarso)

PROCEDIMENTO:
Per i vol au vent:
Ritagliare dalla pasta sfoglia 12 dischetti di circa 5 centimetri; porne 6 come base e ritagliare agli altri 6, con uno stampino tondo più piccolo, la parte centrale, formando dei cerchietti.
Porre i 6 cerchietti sui 6 dischetti di base e spennellare con un goccio appena di latte.
Infornare, su di una placca coperta con cartaforno, a 180° per qualche minuto, finchè la pasta non avrà lievitato, formando i vol au vent, e si sarà lievemente dorata in superficie.
Nel frattempo amalgamare con una piccola frusta la ricotta, la panna ed il pepe rosa schiacciato al mortaio e versarne il composto in una sac a pòche. Quando i vol au vent saranno freddi riempirli con il composto spumoso e guarnirli con il gheriglio di noce.

Per i mini flan di piselli:
Sgusciare i piselli (ma vanno bene anche quelli surgelati) e scottarli in padella qualche minuto in un soffritto di olio (appena un giro), mezzo scalogno e la mezza fetta di pancetta tesa tagliata a dadini piccoli.
Salare ed aggiungere il mestolo di brodo vegetale; dopo qualche minuto aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco.
Quando questo sarà evaporato frullare il tutto per qualche secondo, aggiungendo la panna, il pepe appena macinato ed il parmigiano grattugiato.
Ponete l'impasto in uno stampino di carta argentata (io ho quelli in silicone per i muffin) e cuocete a bagnomaria a 180° fino a che la "prova stecchino" non vi dirà che l'interno è asciutto (circa 18/20 minuti, ma dipende dal forno).
All'interno potete guarnire i mini flan con mezzo cucchiaio di piselli interi.

Per i cannoli di lonza ai carciofi:
Far cuocere per qualche minuto i cuori di carciofo (surgelati) in un soffritto di aglio, olio e guanciale a dadini, cui avrete poi aggiunto mezzo bicchiere (scarso) di aceto.
Quando sarà sfumato aggiungere i capperi ed il mezzo bicchiere di vino bianco.
Quando anche questo sarà evaporato aggiungere il prezzemolo lavato e tritare il tutto col minipimer.
Servire le fettine di lonza/capocollo su di un piatto con la mousse di carciofi nelle ciotoline oppure fare dei cannolini, come ho fatto io, con una fetta di lonza riempita della mousse tramite una sac a pòche.



Questo è l'antepastino per la Cena Gourmet per 2 a soli 15€ di Giulia.

Infatti diciamo che, a conti fatti, un piattino (io ne ho preparati 12) con 3 cannoli di lonza e crema di carciofi, il flan di piselli e due vol au vent (uno con crema di ricotta e panna ed uno con crema di carciofi) viene a costare poco meno 1,50€ a persona.

Posta un commento