18 gennaio 2009

FOODBLOGGER.... STRANA GENTE !!!

Si ma, a differenza di tanta altra gente, hanno il pregio di lasciarsi riconoscere al primo sguardo: i foodblogger sono quelli che lasciano tutte le impronte delle mani e dei propri sospiri sulle vetrine dei negozi gourmet, alla ricerca dell'ingrediente perfetto per rendere unica una ricetta. E quando apre un nuovo negozio di articoli da cucina il passaparola foodbloggaro permette al nuovo negoziante di vivere di rendita per i successivi 3 anni, soprattutto se il tutto è partito da un fantomatico "Cavoletto" parlante. Sono quelli che preparano sempre un piatto più del necessario e non perchè potrebbe arrivare a pranzo un amico inaspettato. NO: loro preparano un "piatto da parata", mentre il resto della famiglia giustamente mangia, per poterlo fotografare e postare sul proprio blog anche per farsi dire da tutti gli amici (ammettiamolo dai...): "...che bella ricetta... che bella foto... quanto sei brava/o... io non cucinerò mai come te...". I foodblogger sono quelli che quando vanno a mangiarsi una pizza in pizzeria appena il cameriere poggia il tavolo dei supplì sul tavolo si avventano fulminei con fotocamere, cineprese, videofonini, reflex ultramegaprofessionali per fare a gara non a chi ne mangia di più o in minor tempo ma per cercare di carpirne il profilo migliore per poi, dopo averlo immortalato in una posa languida (magari dopo averlo aperto in duo per far vedere la mozzarella filante), riproporlo sul proprio blog. E poi passano tutto il resto della serata a parlare di quanto vada fatta soffriggere la cipolla o cuocere il riso per rifare il suddetto supplì a casa propria..... Per non parlare delle disquisizioni su chi sia in possesso del lievito madre più antico (si parla di anni, mesi, giorni e ore eh ..... mica pizza e fichi !!!). E, se andate a casa loro, vi sommergeranno di mille pasticcini, tutti uno diverso dall'altro ma con l'immancabile cardamomo (il must del momento, perchè anche i foodblog "vanno a periodi") ad accompagnare il the matcha (l'ex must), pizze rustiche, quiches, ed arrosti mirabolanti. Ma non prima di avervi portato a visitare il proprio reliquiario: il mobile della cucina, sul quale troneggia l'immancabile Bimby (il feticcio dell'anno 2000), e dentro il quale dimorano decine e decine di stampi in silicone. Ovviamente, sopra il mobile in questione, troneggia l'altarino con le immagini dei numi tutelari della loro cucina: le SORELLE SIMILI !!! Ma i foodblogger sono "anche" persone adorabili, simpatiche, aperte ad esperienze culinarie estreme così come a "cene-raduno", alle quali partecipano quasi al buio chiamandosi non per nome ma utilizzando il nome del blog o il nick (io, oramai, per tutti sono JAJO), essendosi conosciuti l'un l'altro soltanto tramite commenti e consigli lasciatisi sui propri ed altrui blog. E che ci volete fare: perfino io che foodblogger non sono (il mio blog "serio" è quello dedicato a Roma: CIVIS ROMANUS SUM e non quello del cazzeggio che proprio ora state leggendo), ma amo cucinare, mi sono lasciato dolcemente coinvolgere da questa banda di matti e, devo dire, ....SI STA PROPRIO BENE !!!
AGGIORNAMENTO DEL 19/01: DOPO TUTTI I COMMENTI ARRIVATI DEVO DIRE CHE I FOODBLOGGER SONO ANCHE DOTATI DI GRANDE AUTOIRONIA (comunque, secondo me, la prossima volta mi gonfiano di botte hahahaha)
CHIACCHIERE TRA AMICI
GIULIA (quanto mi hai fatto faticare per togliere gli ...occhi rossi dalle foto)
RILASSAMENTO A FINE CENA
LA ROSSA ....AL LAVORO
MARCO, VITTORIA E RAFFAELLA
ANTONELLA "BECCATA" DA CLAUDIA

...MA ALLORA SEI RECIDIVA.... (TRA PAOLA E GIULIA)
MENTRE ROSS E CLAUDIA SI "SFIDANO" CON LE FOTOCAMERE MARCO CERCA UN BUON VINO.... E LO TROVA !




41 commenti:

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Oddio mi hai fatto morire con la descriszione del "foodblogger medio" ... che dici faccio murare la cucina rossa almeno spariscono i "trofei di guerra" ???? E dove lo lasci il minozio ex must della MdP (ovvero la macchina del pane) e il buon ken???? ahahahahahah pissi pissi bau bau ... le extraplurifamose Simili al corso mi regalarono un pezzo di lievito madre ultra settantenne ... che io ho soppresso miseramente prima della partenza delle vacanze ... d'altronde abbiamo le pensioni per i gatti, quelle per i cani ma non hanno ancora inventato le "pensioni per i lieviti madre" ahahaha
Bella serata!!! Un bacio e buona domenica

Antonella ha detto...

Troppo bello!!!
Hai colto ogni sfumatura di noi tutti,compresa la descrizione delle nostre cucine...ce l'ho tutte!!!:D
Cardamomo compreso...l'ho comprato da poco,ma ancora non so come usarlo :))
Che dire di più.....siamo stati veramente bene e l'atmosfera che si crea in questi incontri è speciale.

P.s.: le mie foto rispecchiano tantissimo il mio blog...."pane al pane...vino al vino" :P
Un bacio grande a te e Claudia

Vanessa ha detto...

mi hai fatto morire dal ridere....verità vangelo!!!!! siamo strani noi foodblogger ma almeno ci sopportiamo e stiamo bene tra di noi! poi se troviamo un'anima pia stiamo bene anche con chi di cucina ne parla poco e spadella ancora meno!!!!!! bellissimo ritratto io mi ci sento in pieno!!!!!!

Lo ha detto...

:)
troppo stupendi!

Ross ha detto...

Posso proprio dire che mi riconosco in questa descrizione... Belle foto, Jajo, te ne rubo un paio da mettere sul blog. Ci rivediamo venerdì, aùra, un bacio a Claudia.

Rossa di Sera ha detto...

Jajo, sei un mito!
Le descrizioni azzeccate così poche persone sono in grado di fare! Se non scatto un paio di fono af ogni briciola di pane che mi passa accanto, non sono felice,
MA.. io il Bimby non l'ho mai avuto nè lo prenderò, il cardamomo usavo un sacco si tempo fa e ora l'ho abbandonato, non metto sul piedistallo le sorelle Simili (praticamente di loro non so niente) e non coltivo il lievito madre anche se adoro fare il pane, le focacce ecc.
Ma io sono un'animale strano, si sa...
Siamo stati una favola, grazie ancora per la serata!

JAJO ha detto...

LAURA: noooooo, la cucina Rosso Ferrari nooooo hahahahaha Il lievito madre, però, lo potevi surgelare :-D
P.s.: ma sai che mi hai dato un'idea: potremmo aprire al Porto una casa di riposo ed accoglienza per lieviti madre abbandonati nei periodi di vacanza hahahahahaha

ANTONELLA: diciamolo che ti sei messa in posa (almeno nella prima foto :-D). Questo benedetto cardamomo s'ha proprio da compra' hahahaha Foodbloggers: chi li conosce li evita (a meno che non ne faccia parte) hahahaha

VANESSA: e si, queste anime pie dovrebbero essere beatificate hahahaha

LO: ^_^

JAJO ha detto...

ROSSANA: anche tu hai l'altarino delle Simili in cucina ? Non ci credoooo hehehehehe

GIULIA: ma allora abbiamo diverse cose in comune: anche io "scatto" molto (mi piaceva proprio la posa che avevi assunto, con il calice in mano, mentre parlavi con Marco: molto naturale, non potevo non immortalarla), il Bimby non possiamo averlo perchè o entra lui in cucina o usciamo noi (anche se un'amica, anni fa, ci ha fatto una presentazione dell'attrezzo), il cardamomo lo proverò (ma, come mio solito, moooolto dopo che la moda è passata; ma faccio così per ogni cosa :-D) e anche io non conosco le Simili (non ho partecipato a loro corsi, anche se sarebbe sicuramente interessante, e non ho neanche un loro libro). Per il pane, che anch'io adoro fare rigorosamente impastandolo a mano, ultimamente utilizzo il lievito liofilizzato (che non lascia neanche il sapore amarognolo tipico del lievito di birra); come Laura non ce la farei a rinfrescarlo ogni 2/3 giorni :-D

Paola ha detto...

Grande Jajò, una descrizione perfetta dei foodblogger, piccole manie e vezzi....alcuni li ho fortunatamente non tutti:))) Deliziose foto rendono l'idea e poi non sono stata presa in primo piano, meno male:))))!!! Bacio a te e Claudietta

JAJO ha detto...

Ciao PAOLA, veramente ho anche dei primi piani ma (a parte che non stavate ferme un attimo tu, Antonella e Giulia ^_^) semplicemente ho rispettato quello che avevi detto da Santopadre :-D

sandra ha detto...

Bestie rare davvero!
Ma siamo unici, no???
Da qualche tempo ho abbandonato la macchina fotografica per godere di più della compagnia degli amici.. ogni tanto ce vò!!
Bel ritrovo il vostro, bravi!
Buona serata!
:DDDD

Paola ha detto...

Bravo Jajò, meglio buttarmi nella caciara, tra gli altri è così che mi piace....aribacio

JAJO ha detto...

Giusto SANDRA: quando ce vo' ce vo' ^_^ Gli amici su tutto !!!

PAOLA: e se non la butto in caciara con una partenopea.... :-D

Ross ha detto...

No, Jajo, niente altarino alle Simili, niente lievito madre, niente bimby,, anche io sono come Giulia, un po' "strana"... Bacioniiiiii!!!

€llY ha detto...

Ciao Jajo, sono anche io una foodblogger, ormai è il mio passatempo preferito! Non riesco ad andare da nessuna parte senza la mia fotocamera! Pensa che mio marito è esasperato, perchè ogni volta gli preparo qualcosa o andiamo a cena fuori gli proibisco di mangiare perche prima devo fare le foto al piatto!!! :)
Per il matrimonio i regali più bello sono stati la macchina del pane e la fotocamera nuova della Canon, si perchè la mia seconda passione è la fotografia, e mi sto imparando col tempo ad utilizzare programmi cone Adobe Photoshop.
Peccato che trovare il tempo non è facile, allora sono capace di alzarmi la mattina alle sei e mettermi a computer per scrivere un post!

Ho letto nel profilo che sei di Roma, anche mio marito è romano de roma, ed ora che viviamo a Viterbo guai a chi gli dice che è viterbese!!! :)
Certo voi romani siete proprio fieri di esserlo, è davvero bello!
Spero che passerai a trovarmi nel mio blog....
Buona giornata e a presto!

astrofiammante ha detto...

jajo complimenti, hai descritto il mondo bloggoso cuciniero che è una meraviglia, questo è un post da cornice...con tutta questa bella gente, con cena e vini niente male
è stata sicuramente una serata appagante, ciaooooo!!

Cindystar ha detto...

Ciao Jajo...non ci conosciamo...ma presto forse sì!!!
Ma..ma...ma...tutte quelle cose che hai detto...mi hai fatto quasi il ritratto completo!!!...o Anto ha fatto la spia malefica?
Mi sarei "Acinata Brilla" pure io con voi, troppo forti!
Buonissima settimana!

Giovanna ha detto...

Eh, sì: la follia della fotocamera crea a volte grave imbarazzo agli altri commensali, nei ristoranti... E a volte il cameriere fila in cucina ad avvertire lo chef, pensando di avere in sala una giornalista enogastronomica. Mi è capitato davvero: lo chef si è presentato alla fine del pasto per fare due chiacchiere. Non sapevo come dirgli che sono solo una foodblogger un po' suonata, come tutti i foodblogger :-)
A quando un bell'incontro partenpeo?

Claudia ha detto...

Che bello anche il tuo resoconto della serata, vedo che vi siete divertiti da morire.. hihihihihhi prossima volta vedrò di non mancare, son di Roma anche io e a du passi dalla Garbatella :-)))). E poi devo assolutamente conoscere Antonella ahahahahaha e molti di voi il quale blog sto scoprendo grazie appunto a questa vostra serata... a presto

essenza di vaniglia ha detto...

Ho letto il tuo post con una grande sorriso sulla bocca! quante verità hai scritto!!!
il sorriso è diventato ancora più ampio quando sono arrivata alle vostre foto: che meraviglia un raduno di foodbloggers!!

JAJO ha detto...

ROSS: ma almeno un Keenwoodduccio piccolo piccolo ?!? hahahaha

€LLY: benvenuta in questo mondo di matti, allora :-D Ma tuo marito lo hai avvertito, prima del matrimonio, di questa insana passione che colpisce noi blogger ? hehehehe Ma siiii, i romani sono anche comprensivi e tolleranti (però sbrigati a scattare le foto perchè a tavola lo sono un po' meno hahahaha).
Sai che anche tra noi (anche se non presente all'ultima cena, c'è un'Ischitana ?! :-D)

ASTROFIAMMANTE: hehehehe siamo proprio matti, ma buoni :-D

CINDY: non temere: Antonella non ha detto nulla :-D
E poi ci conosceremo di persona tra qualche mesetto :-) anche se ho già "passeggiato" sul tuo blog diverse volte :-D

GIOVANNA: anche a me, a Locorotondo, in Puglia, è successa la stessa cosa: per la precisione alla Taverna del Duca, una trattoria veramente ben condotta dall'ottima Antonella (http://viaggi-cucina-e-io.blogspot.com/search/label/locorotondo ), Ma se questo serve anche ad ottenere un occhio di riguardo.... fingiamo pure hahahaha

CLAUDIA: allora ci stringeremo un po' la prossima volta :-D

LAURA: anche tu ti ci sei riconosciuta ? Nooooooo, ti pensavo più "seria" !! hahahahahahaha

Saretta ha detto...

Jajo sei formidabile nelle descrizioni, che ridere!Al di là di tutto siamo un vero esercito!
Bacione
saretta

Marta ha detto...

Jacopo...mi hai fatto ridere!
Giusto ieri dicevo...ho bisogno di una macchina fotografica nuova...per i miei piatti!ahahaha
Proprio "beccata"!
molto carine le foto, dev'essere stata una bella serata

JAJO ha detto...

SARETTA, MARTA: un bell'esercito munito di macchine fotografiche invece che di armi... volete mettere... ^_^

Marta ha detto...

Jacopo, se ti va passa da me a ritirare un meme!

anna righeblu ha detto...

Jacopo, m'hai fatto ridere di gusto! I foodblogger me li immagino proprio così!!! ...E anch'io ogni tanto inizio a fotografare al ristorante (per lo più, solo se siamo in due) ... ma mi sento a disagio e spesso le foto sono sfocate

cannella ha detto...

Vecio, non mi riconosco nel ritratto dei foodbloggers...devo essere un caso patologico!
;-DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD
Tu e Claudia siete IN GRAN FORMA, due gran tocchi di gnocchi, una gran bella coppia!
Baci

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Eh già, per gli altri saremo un po' matti, ma quanto ci divertiamo!
Mi ha fatto troppo ridere Giovanna che è stata presa per un critico gastronomico!!
Ma che belli questi incontri.
Un bacione
Alex

JAJO ha detto...

ANNA: devo dire che ultimamente nei locali c'è sempre più gente che fotografa i piatti: il foodbloggismo si espande a macchia d'olio hahahaha

CANNYYYY: è veroooo: tu fai SOLO .... SHOPPING !!!! hahahahahaha
Però passa anche da un ottico hahahahahaha

Ciao LIEBES: vai a leggere qui (http://viaggi-cucina-e-io.blogspot.com/2006/08/ancora-puglia-giugno-luglio-2006.html ) anche a Locorotondo, alla Taverna del Duca mi avevano scambiato per un esaminatore del Gambero Rosso o de Il Mangione hahahahaha

Paoletta S. ha detto...

JAJOO, m'hai fatto mori'!! ahahahahaa :D
cmq bestia strana pure io, per il thè al matcha so' arrivata tardi, credo!!
Il cardamono, lo giuro, ci ho provato, ma come l'erborista lo ha tirato fuori e ho sentito la puzza... opsss, l'odore!! non gliel'ho fatta, e gliel'ho lasciato lì :P :P

Ciboulette ha detto...

oh, non mi far diventare ex-must il te matcha, l'ho trovato poco tempo fa ad un prezzo da delirio e lo tengo come una reliquiaaaa!!!!!

Mii che bella cena di persone allegreee!!

I foodblogger so' troppo simpatici :D

Lydia ha detto...

Meno male che io non sono una foodblogger!!!

JAJO ha detto...

Guarda che, oramai, ANCHE TU SEI una foodblogger !!!! :-PPPPPP

Artemisia Comina ha detto...

be', qualche tratto ce l'ho anch'io ;)

Gunther ha detto...

mi sono molto divertito a leggere il tuo post, mi sono fatto delle sane risate, perchè siamo un po tutti cosi "imperfetti", io il bimby non ce l'ho ancora!!!, vado bene lo stesso o devo ripassare dopo l'acquisto? però non mi dispiace come sono, prometto di migliorare (nascondo i trofei in cucina), un altra carattetistica ho visto di tutti che abbiamo un blog serio e uno per il cazzeggio anche se oramai non so più quale è quello serio e quale per il cazzeggio (o tutte e due per il cazzeggio) ciao

Precisina ha detto...

Sì sì, un gozzovigliamento assolutamente vergognoso... non posso assentarmi un attimo... a proposito, ci si vede venerdì!? metto in caldo l'attrezzo identificativo!!! Poi tra una cena e l'altra... visto che anche lì, nonnino docet... che mi proponi di povero, ma bello? :-))) baci sparsi, N.

Cannelle ha detto...

Ciao JaJo, che post divertente!!!

Anch'io ho un passaparola:sul mio blog trovi una iniziativa che può farti avere 60 euro o anche più di buono spesa. Io ho già ricevuto il pacco ed è tutto squisito!!!
Passa da me;-)
Cannelle

Mammazan ha detto...

Ma lo sai che sei veramente terribile??? e divertente anche nella descrizione di una deformazione "professionale" che affligge molti food blogger.
Infatti purtroppo spesso quando si parla tra noi tutte ma proprio tutte parliamo dei nostri blog quasi fossero degli unici figli prediletti.
Ho anche io un altro blog serio ma.... che curo poco.
Ross mi ha parlato della vostra serata ma non mi ha parlato di te, non sapeva che tramite blog avevo il piacere di conoscerti.
Comunque parole sante le condivido in pieno!!!

lenny ha detto...

Divertente quanto veritiera la caricatura dei food-blogger- strrana-gente: una nuova specie in costante evoluzione.
Ciao

miciapallina ha detto...

JAJO!
Un mito!
senti, ma..... siccome io e GG conosciamo quel famoso posticino fuori mano dove ci sarebbe una fantastica cacio e pepe da fot....mangiare....
QUando è che ci incontriamo???
DAi..... che ho giusto qualche foto da scattare!
E ti regalo anche un po di lievito madre.....
eheheheheheeh
nasinasi

JAJO ha detto...

Ma ciaooooooo !!!
Magari ma, come potrai leggere se andrai un po' indietro nel blog, purtroppo mi hanno fregato la macchina a metà novembre :-(
Per fortuna entro un paio di settimane dovrei poter rimediare: visto che con la macchina di Claudia non mi azzardo ad uscire da Roma, seppur di poco (dovremmo anche tornare in Umbria a vedere come sta la casa), appena ho l'auto nuova si organizza il raid fotogastronomico :-D Se possibile, magari la rapiamo, possiamo anche coinvolgere Alex, che dovrebbe scendere a Roma con degli amici tedeschi proprio tra poco....
Un bacione (appena so qualcosa della macchina vi avverto: ho proprio voglia di continuare la chiacchierata con voi :-D)
Jacopo