26 maggio 2008

PASSEGGIATA A SANT'EUSTACHIO

Che poi sarebbe il "mio" rione o, meglio, il rione dove è nato mio padre, proprio in Via della Scrofa, tra Piazza Navona e il Pantheon (malgrado quest'ultimo si trovi proprio per pochissimi metri nel territorio del Rione Colonna). Non vi sto a raccontare la storia di questo rione, uno dei più importanti di Roma, culturalmente parlando (lo farò in un futuro post sul mio altro blog CIVIS ROMANUS SUM). Però vi do un'anticipazione sulla sua bellezza con qualche foto scattata durante una passeggiata domenicale.

Si potrebbe iniziare il giro con un bel panino con la porchetta...

Partendo da Corso Vittorio Emanuele

fino ad arrivare alla casa natale di Giuseppe Gioachino Belli, insieme a Trilussa il maggior poeta romano

Per poi giungere a godere della splendida vista del campanile di Sant'Ivo alla Sapienza

e nel cuore del Rione, nella piazza da cui prende il nome e dov'è la chiesa di Sant'Eustachio

Poi vi dirò perchè il cervo....
Tappa finale l'obelisco della fontana di Piazza della Rotonda (come il popolo romano chiama il Pantheon)


4 commenti:

lydia ha detto...

Tra te e Manzotin ci state facendo fare il tour virtuale di tutta Roma!!!!
Grazie Cicerone

JAJO ha detto...

Sono contento di essere utile a chi è lontano da Roma :-D
E sono contento anche di aver contagiato Stefano: mi ha rivelato che passa lungo tempo sull'altro mio blog e questo lo deve aver stimolato ad andare sull'Appia Antica, la regina viarum :-D
Seguiteci !!! :-DDD

Gunther K.Fuchs ha detto...

mi piace molto guardare roma con le tue foto io non l'ho mai vista cos�

JAJO ha detto...

Grazie Gunther: dai, non è difficile... il segreto è "guardare" non "vedere" :-D
C'è sempre qualche particolare che colpisce l'occhio e, generalmente, i turisti riescono a farlo molto meglio di noi romani :-DD

Jacopo