05 agosto 2010

RISO AL MELONE, PROSCIUTTO COTTO E BELPAESE

A me piacciono le sfide: essendo Ariete ascendente Ariete non poteva essere altrimenti !
E quale sfida migliore che non far sposare addirittura riso, prosciutto cotto, formaggio Bel Paese, e melone? Si... melone !!! E, per giunta, amalgamando il tutto con 3 o 4 cucchiai di majonese fatta in casa !
Eppure vi dico, sapendo che qualcuno di voi avrà assunto una espressione perplessa (qualcun altro avrà detto "che schifo": vi ho visto... non fate finta di niente !) che questo piatto, servito ovviamente freddo, è un'ottima portata per una cena estiva (magari in spiaggia... siamo o no italiani?) o per un pic-nic (ma anche per un pranzo in ufficio, questa settimana che tutti i bar sono chiusi).

RISO AL MELONE

DSCN0576

INGREDIENTI (per 4 persone):
4 bicchieri di Riso Carnaroli Acquerello
4 fette di melone
una fetta di prosciutto cotto, spessa circa mezzo centimetro
(o una confezione di prosciutto cotto già "dadolato")
uno spicchio di formaggio Bel Paese
una majonese, leggera e veloce, fatta in casa con:
1 uovo grande (o due piccoli)
230 ml. di olio di semi
un pizzico (o due) di sale
il succo di mezzo limone (piccolo)

PROCEDIMENTO: mentre il riso va in cottura, al dente, riducete tutti gli ingredienti a dadini di circa mezzo centimetro (il melone a dadini un poco più grandi) e preparate la maionese con il minipimer, centrifugando il tutto fino a che il composto non inizia ad incorporare un po' di aria (lasciate la majonese un po' liquida: serve solo per legare gli ingredienti).
Non appena il riso è pronto scolatelo e mettetelo per pochi secondi sotto il rubinetto, facendogli una rapida doccia di acqua fredda (per fermare la cottura). Non abbiate paura di fargli perdere sapore perchè oramai il riso si sarà insaporito anche al suo interno durante la cottura.
Lasciarlo scolare per una decina di minuti e poi assemblare il tutto, aggiungendo la majonese per ultima, mescolando bene con due cucchiai.
Servirlo togliendolo dal frigorifero 10/15 minuti prima.
Si mantiene in frigo per un giorno circa (ma tanto non succederà che avanza...)

P.s.: sarebbe stato un ottimo pranzetto estivo, purtroppo in ufficio, se Claudia non avesse fatto inavvertitamente cadere il contenitore a terra :-(
Vabbe'... le voglio bene e la perdono (tanto a casa ne ho un'altra mezza insalatiera) :-D

Posta un commento