01 giugno 2010

FRITTATA DI PATATE "MOTHER-MADE"

Da bravo maschietto dirò anche io.... "Ah... come lo cucina la mi' mamma....".
E, in effetti, in casa nostra questa frittata di patate non l'abbiamo ancora mai fatta: Claudia fa spesso dei tortini di patate, ma non in questo modo. Eppure è facilissima e gustosa e, come al solito, l'ha fatta mia madre (su mia pressante richiesta: erano mesi che le chiedevo le quantità, ma lei fa tutto a occhio).

FRITTATA DI PATATE, CIPOLLA E POMODORO


INGREDIENTI (per 4 persone):

1 chilo di patate lessate "al dente"
2 cipolle medie
5 o 6 pomodori da sugo
1 fetta di pancetta tesa tagliata a dadini
1/2 bicchiere di vino bianco
pepe

sale
olio

PROCEDIMENTO: Lessare le patate "al dente" in acqua satura di sale (circa 250 grammi di sale per litro d'acqua) per circa un'ora e, una volta intiepidite, sbucciarle e schiacciarle sommariamente con una forchetta, lasciando anche dei tocchetti grossolani.
In una padella antiaderente preparare un soffritto con l'olio e lasciarvi appassire le cipolle affettate sottilmente e la pancetta a dadini (anche speck o guanciale, a seconda dei gusti); aggiungere poi il mezzo bicchiere di vino bianco e, una volta sfumato questo, aggiungere i pomodori a tocchetti, precedentemente sbollentati e privati della buccia, quindi aggiustare di sale e dare una grattatina di pepe nero.
Quando il sugo si sarà leggermente "asciugato", calare nella padella le patate, mescolare bene e compattare il tutto.
Cuocere 7 o 8 minuti e poi, con un coperchio o un piatto grande, rovesciare la "frittata", cuocendola per altrettanti minuti anche dall'altro lato.
E' pronta quando la superficie sarà leggermente scurita (attenti però a non bruciarla troppo).
E' ottima anche fredda !


Posta un commento