10 novembre 2007

AVE......NINCHI !!!

E si... non potevo non dedicare un post anche ad AVE NINCHI, bravissima attrice anconetana, ma di origine triestina, (comica ?... drammatica ?... completa !) che ha rappresentato, soprattutto al cinema, così bene il genere femminile degli anni a cavallo della Seconda Guerra Mondiale (un po' un Alberto Sordi (attore con il quale peraltro ha lavorato) in gonnella. Ed ha recitato, sia in teatro che al cinema e poi in TV, a fianco di attori, italiani e non, di primissimo livello (come lei stessa era): Totò, Peppino de Filippo, Massimo Girotti, Arnoldo Foà, Amedeo Nazzari, Vittorio De Sica (cui era accomunata dalla smisurata passione per il gioco), Gino Cervi, Gina Lollobrigida, Gilberto Govi, Paolo Stoppa, Anna Magnani, Adolfo Celi, Aldo Fabrizi (con cui ha lavorato nei celeberrimi film de "La famiglia Passaguai" e poi in TV) e ancora con Mastroianni, Tognazzi, la Borboni, Raf Vallone, Walter Chiari e Bernard Blier... poi, in TV, Bice Valori (con la quale interpretò uno schetch, ancora oggi frequentemente trasmesso, dove entrambe interpretavano due vedove siciliane) e Paolo Panelli, Manfredi...
Come detto, da attrice completa e versatile, interpretò parti classiche, comiche e drammatiche: esordì, grazie allo zio attore teatrale, a soli 5 anni nel "Glauco" e proseguì, poi, con il classico "Medea", l'opera drammatica "Dialoghi delle Carmelitane", le riviste teatrali "Un trapezio per Lisistrata" e "Un mandarino per Teo" (al Sistina con Garinei e Giovannini), passando poi al cinema, dove nel corso di ben 4 decenni interpretò innumerevoli film, dando vita sempre a personaggi bonari ma pieni di brio (strepitosi i battibecchi con Totò nei film "Totò e le donne" o in "Guardie e ladri") e con Fabrizi (nella saga della Famiglia Passaguai).
Nel 1946, per il film di Zampa "Vivere in pace", vinse il Nastro d'Argento come migliore attrice non protagonista. Successivamente approdò in TV, dove diede il meglio di se soprattutto negli sceneggiati "Il mulino del Po", le "Sorelle Materassi" e nel varietà "Speciale per noi", con Fabrizi, Panelli e la Valori. Di Ave Ninchi si può rivedere spesso in tv anche un ballo scatenato e divertentissimo, con lei agilissima malgrado la corporatura massiccia.
E come dimenticare la sua pubblicità dei polli "AIA" ?!?! Amante della buona cucina scrisse, infatti, anche diversi libri, di cucina soprattutto Triestina.
Ave ci ha lasciato il 10 Novembre del 1997... 10 anni fa. Ciao, anzi..... AVE.

2 commenti:

Cuocapercaso ha detto...

Attrici cosi' complete non ce ne sono davvero piu'! e poi vuoi mettere il rigore morale con cui si dedicava al suo lavoro? ...attori unici...
Grazie per avermela ricordata!
ciao

Grazia

anna ha detto...

Un post piacevole da leggere.
Ho sempre ammirato Ave Ninchi per la sua bravura e per quel suo essere distante da qualsiasi forma di divismo.
Ciao, a presto!